21112019Headline:

Migranti, a Viterbo arrivano 48 richiedenti asilo

Atterrato ieri a Pratica di Mare un volo con a bordo 147 persone

Sono atterrati ieri pomeriggio all’aeroporto di Pratica di Mare i 147 richiedenti asilo provenienti da Misurata, in Libia. I profughi arrivano nel nostro Paese grazie a un corridoio umanitario attivato dall’Italia a seguito dell’aggravarsi del conflitto nel stato nordafricano.

Il Viminale si è dunque mosso nuovamente per portare in salvo delle persone dai terribili conflitti bellici in corso nel continente africano. Così, dopo le 51 e le 103 persone arrivate nelle precedenti occasioni dal Niger e dalla Libia, questo rappresenta il terzo volo organizzato dall’Italia.

Il gruppo, ha reso noto il Viminale, è composto da 87 uomini e 60 donne delle seguenti nazionalità: Etiopia (5), Eritrea (69), Somalia (62), Sudan (6) e Siria (5). Tra questi vi sono 68 minori, di cui 46 non accompagnati, 12 adulti (10 donne, 2 uomini), 23 coppie e 16 tra nuclei familiari e monoparentali.

Gli stranieri adulti verranno ospitati nelle strutture individuate dalle prefetture di Roma (Rocca di Papa, 41 persone), Viterbo (48) e Rieti (12). I minori non accompagnati saranno alloggiati in strutture dedicate di prima accoglienza: 18 a Bojano (Campobasso) e Pesco Lanciano (Isernia) e 28 nelle strutture della rete Siproimi (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati) nelle province di Bologna, Chieti, Avellino, Pescara.

Nei giorni scorsi anche Papa Francesco aveva invocato degli interventi in favore del popolo libico. ‘La situazione dei profughi in Libia è resa ancora più pericolosa dal conflitto in corso. Faccio appello perché specialmente le donne, i bambini e i malati possano essere al più presto evacuati attraverso corridoi umanitari’, aveva detto il Pontefice.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da