22102019Headline:

Ferrovia Roma-Viterbo: sindaci convocati in Regione

Il 4 settembre sarà presentato il nuovo orario. Pendolari pessimisti: ''Con la riapertura delle scuole le corse sostitutive in autobus non basteranno''

Per la linea ferroviaria Roma-Viterbo è arrivato il momento della verità. Il 4 settembre, a meno di due settimane dalla riapertura delle scuole, la Regione ha organizzato a Roma una nuova riunione con i sindaci dei paesi che si trovano lungo la linea ferroviaria per presentare la rimodulazione dell’orario dei trasporti e per aggiornamenti sul cronoprogramma dei lavori di adeguamento sulla linea. Anche se l’incontro potrebbe slittare di un paio di giorni perché nel frattempo alcune amministrazioni locali e i comitati hanno chiesto un po’ di tempo in più per mettere insieme le proprie proposte.

Le premesse al momento non sembrano delle migliori, come spiegato martedì dal portavoce del comitato dei pendolari Fabriozio Bonanni durante una riunione organizzata dal Comune di Sant’Oreste: ”Regione ed Atac non sono stati reattivi nel comprendere e risolvere i disagi causati dall’adozione del regolamento di Ansf e dalla conseguente cancellazione di 22 treni, sostituiti con autobus. Dopo forti proteste il Cotral sta effettuando corse sostitutive”. Ma a breve non potrebbero più bastare, ha aggiunto Bonanni: ”Il problema dell’insufficienza dei mezzi sostitutivi esploderà con la riapertura delle scuole il prossimo 16 settembre”.

Un po’ meno pessimista, ma determinata a difendere le ragioni del territorio appare l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Viterbo Laura Allegrini, incaricata di seguire il per Palazzo dei Priori: ”Le nostre richieste le abbiamo già fatte, continueremo a chiedere garanzie per pendolari e utenti e perché i lavori vengano effettuati in tempi rapidi. La tratta, specie nel tratto viterbese, presenta un percorso accidentato, difficile da modificare, ma può diventare interessante, può avere una valenza turistica. Per quanto riguarda gli autobus, chiediamo garanzie. Se non c’è alternativa ben vengano, ma devo svolgere lo stesso servizio, garantendo tutte le corse intermedie”.

A rappresentare il Comune di Fabrica di Roma, sarà invece il vice sindaco Giorgio Cimarra: ”Andiamo a Roma molto arrabbiati. Ci batteremo fino all’ultimo affinché la linea venga potenziata”, annuncia il sindaco Scarnati.

Il presidente del Consiglio comunale Valerio Turchietti è invece il delegato per Civita Castellana: ”Vediamo cosa ci diranno. Ospitando diversi istituti scolastici siamo ovviamente impegnati affinché venga garantito ai ragazzi un servizio efficiente”. Lamenta invece la mancanza di informazioni il sindaco di Soriano nel Cimino, Fabio Menicacci, che nei giorni scorsi, nonostante diversi tentativi, non è riuscito ad avere informazioni e aggiornamenti da parte della Regione.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da