10082022Headline:

Rifiuti da Roma, il Comune sul piede di guerra

La Regione punta ad una proroga, ma Palazzo dei Priori annuncia il ricorso al Tar

Il Lazio è pronto a prolungare l’ordinanza con misure straordinarie per la Capitale fino al primo gennaio 2020. E’questo quello che è emerso dagli ultimi vertici, nei quali la Regione sta cercando una soluzione per fermare il caos rifiuti di Roma.

Altri quattro mesi in emergenza dunque, con tutti gli impianti regionali che dovranno ancora accettare il pattume proveniente dall’Urbe. In tutti gli impianti è scattata ovviamente una condizione di preallarme, e tra questi c’è anche quello viterbese sito in località Fornaci.

Ma come già annunciato dal sindaco, a Palazzo dei Priori nessuno vuole lasciar correre. Il Comune ha infatti deciso di rivolgersi al Tar per opporsi all’ordinanza regionale che dispone il conferimento dei rifiuti negli impianti del Lazio. ” Il conferimento dei rifiuti può comportare gravi problemi legati alla mole dei rifiuti conferiti – afferma la delibera – . Gli ulteriori conferimenti andrebbero a ridurre notevolmente il bacino di accoglienza della discarica in Loc. Fornaci, nella quale peraltro vengono già portati i rifiuti provenienti da altri comuni, come risulta dalla relazione del dirigente dell’ottavo settore”.

Dal documento emerge anche il nome dell’avvocato scelto per seguire idoneamente la pratica legale. ”L’Avv. Cesare Cardoni, esperto in materia e particolarmente qualificato, contattato per le vie brevi si è reso disponibile a tutelare le ragioni del Comune”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da