17112019Headline:

La Quarta Sinfonia di Mahler al Teatro Boni di Acquapendente

Appuntamento il 6 ottobre. Saranno usati strumenti musicali d'epoca

Domenica 6 ottobre alle ore 17,30 grazie a ”I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati”, organizzati dalla Coop Art di Roma, verrà eseguita una versione cameristica della Sinfonia n.4 in sol maggiore che prevede un organico di undici strumentisti con l’intervento del soprano nell’ultimo movimento. Ne saranno interpreti gli strumentisti dell’Ensemble di Roma Tre Orchestra diretti all’Harmonium dal maestro Claudio Brizi con la partecipazione del soprano Ilaria Vanacore. Da segnalare che l’harmonium e il pianoforte previsti nell’organico saranno due rarissimi e pregevolissimi strumenti d’epoca, rispettivamente del 1870 (Vienna) e del 1903 (Lipsia), di proprietà del maestro Brizi. La Quarta Sinfonia, nata da un progetto iniziale di ben 6 movimenti, si articola nei classici 4 movimenti di cui l’ultimo è un Lied intitolato Das Himmlische Leben (La vita celestiale) tratto dalla raccolta Des Knaben Wunderhorn di Arnim e Brentano. La Sinfonia è una bellissima riflessione sulla forma sonata e sul genere sinfonia nella luce declinante del tramonto che nel Lied conclusivo ci parla di uno strano Paradiso all’alba del ”nuovo” secolo a Vienna.

Per tutti coloro che vorranno prenotare in largo anticipo un posto nella location di Piazza della Costituente contattare 0763-733174 / 334-1615504. Per informazioni sull’evento, che fa parte integrante della programmazione della Coop Art sostenuta dal Mibac (Ministero per i Beni e le Attività culturali), potete telefonare alla segreteria dei Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati (06-9398003 / 333-1375561), concerti.sfaccendati@gmail.co

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da