17112019Headline:

Alunno umiliato di fronte alla classe, al via il processo alla professoressa

La 60enne fu sospesa e reintegrata nel 2016, nessuna parte civile

Alunno umiliato in classe di fronte ai compagni di scuola, al via il processo alla professoressa di italiano della scuola media ”Fratelli Agosti” di Bagnoregio.

La donna, ora 60enne e difesa dall’avvocato Giovanni Labate, deve rispondere di maltrattamenti. Denunciata e sospesa a tempi record nel febbraio del 2016, la professoressa è tornata ad insegnare nel settembre dello stesso anno: secondo quanto raccolto dalla pm Paola Conti avrebbe pubblicamente umiliato il 14enne in classe e costretto i suoi compagni a schiaffeggiarlo e buttarlo fuori dall’aula. ”Non senti che puzzi?”, ”Sei uno stupido, inutile che ti spiego le cose, tanto non capisci”, sarebbero state battute all’ordine del giorno che l’adolescente sarebbe stato costretto a subire. All’udienza dello scorso 11 luglio, saltata a causa dello sciopero nazionale dei vice procuratori ordinari, i genitori del ragazzo hanno fatto sapere tramite il loro legale, l’avvocato Enrico Valentini, di rinunciare alla loro costituzione di parte civile: per loro, in caso di condanna della donna, non ci sarà alcun risarcimento danni, alcune provvisionale.

Intanto ieri mattina, di fronte al giudice Giacomo Autizi, si è ufficialmente aperto il processo a suo carico: il pm ha depositato alcuni documenti tra cui un referto contenente una diagnosi neuropsichiatrica del ragazzo e la richiesta di intervento che firmarono i genitori dei suoi compagni di classe.

Si tornerà in aula a febbraio per i primi cinque testimoni dell’accusa.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da