27012020Headline:

Giornata contro la tratta e lo sfruttamento sessuale e lavorativo

Venerdì 18 ottobre, alle 17.00, saremo in piazza dei Caduti

VITERBO – La Tratta è uno dei crimini transnazionali più seri al mondo e una grave violazione dei diritti umani che si traduce nella mercificazione dell’individuo e nella sopraffazione della sua dignità. La tratta coinvolge persone di varie nazionalità, assoggettate a diverse tipologie di sfruttamento: sessuale, lavorativo, accattonaggio, economie illegali.

Lo sfruttamento nell’ambito sessuale, lo sfruttamento lavorativo, l’accattonaggio forzato e le economie illegali forzate (spaccio e furti) sono fenomeni di grande portata il cui contrasto risulta difficile e complesso. Solo in agricoltura si contano circa 430.000 persone sottoposte a condizioni di sfruttamento lavorativo, di queste circa 100.000 sono in condizioni di grave sfruttamento e in molti casi di vera e propria schiavitù; non sono fenomeni circoscritti ad alcune zone del sud Italia, ma riguardano, in forme diverse, tutto il paese e parte dell’Europa. Anche il viterbese è investito dal fenomeno in diversi settori dell’economia locale contro il quale è necessario l’impegno delle istituzioni e delle reti della società civile.

Arci solidarietà Viterbo onlus, Auser Viterbo, Kyanos, Caritas diocesiana Viterbo CDA, Casa dei Diritti Sociali, L’altro circolo. Centro culturale di iniziativa omosessuale, Rete degli Studenti Medi, Sans frontiere, Tavolo per la pace, FLAI CGIL, FAI CISL, UILA, USB

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da