15112019Headline:

”L’entrata in maggioranza di persone libere e disinteressate scardinerà ogni sistema di potere”

Vittorio Sgarbi sul rimpasto di governo che porterebbe Lillo Di Mauro a diventare vice sindaco

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Sutri

SUTRI – ”Ho dimostrato di avere la volontà e la capacità di promuovere la città, rendendola un polo artistico di riferimento per tutta la Tuscia”. Il sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, torna a parlare della maggioranza comunale, specificando il suo punto di vista dopo la replica del vicesindaco Felice Casini e dei consiglieri Matteo Amori, Nunzia Casini, Ferdinando Maggini e Roberto Zocchi, che nelle scorse ore hanno espresso il loro disappunto in merito al previsto rimpasto di governo che porterebbe l’opposizione a entrare nella maggioranza consiliare.

Vittorio Sgarbi, deputato e sindaco di Sutri, torna a parlare della situazione della sua amministrazione comunale, in vista di un rimpasto di governo che porterebbe Lillo Di Mauro a diventare vicesindaco e rispondendo ai consiglieri che nelle scorse ore si sono schierati, mezzo stampa, contro l’ingresso in maggioranza dell’opposizione:  ”Inutili gli attacchi che leggo, anche da suoi ex compagni, a Lillo di Mauro, e che non rispondono a verità. Fino a quando ha fatto comodo, il suo modo di fare l’opposizione era saggio e costruttivo, mentre ora viene rappresentato come un abile strumento per realizzare le sue bramosie di potere. Come se lavorare per Sutri non fosse una missione difficile più che stare alla opposizione”. Continua Sgarbi: ”Quello che Lillo ha deciso di fare è motivato dal desiderio generoso e disinteressato di realizzare qualcosa di buono per Sutri, e di sostenermi perchè, a più di un anno di distanza, ho dimostrato di avere la volontà e la capacità di promuovere la città, rendendola un polo artistico di riferimento per tutta la Tuscia; e, dal punto di vista dei cittadini semplici e non rappresentati”, chiude il sindaco, ”soprattutto perchè ho scardinato e messo in luce un sistema di potere che, come, nel loro disorientamento, stanno dimostrando in questi giorni, ha paura di essere annientato definitivamente con l’entrata in maggioranza di persone libere e disinteressate”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da