17112019Headline:

Una Viterbese incerottata nella tana del Potenza

Trasferta complicata per i gialloblu che affronteranno la miglior difesa del torneo

Quella di Potenza è una delle partite più complicate del campionato”. Basterebbero queste parole per presentare l’insidiosa partita che attende la Viterbese domenica pomeriggio alle 15. A pronunciarle è stato il direttore generale Diego Foresti in una intervista concessa a TuttoC.com, ma si tratta senza dubbio di un pensiero condiviso da tutto l’ambiente. ”La squadra lucana è partita forte – afferma ancora il dg -, ed è terza in classifica non per caso. La piazza è caldissima ma andremo a fare la nostra partita, così come abbiamo fatto a Bari dove abbiamo vinto o a Catania dove abbiamo perso, ma giocando comunque a calcio. L’importante è dare continuità ai risultati e aspettare che rientrino tutti gli effettivi”.

Ed è proprio il discorso infortuni a tenere banco e a dare maggiori grattacapi alla società gialloblu: ad esclusione del rientrante Bezziccheri infatti, mister Lopez continua a dover far fronte come può alle numerose assenze. La lunga lista di indisponibili si è arricchita negli ultimi giorni anche dei nomi di Emmanuel Besea e Antonini Culina, lasciando ben poche alternative in termini di scelta al tecnico romano.

Tra i pali sarà ballottaggio tra Vitali e Maraolo (anche qui a decidere saranno le condizioni fisiche di Vitali); nella linea a tre – nonostante i risultati non proprio brillanti – saranno riconfermati ancora AtanasovMarkic e Baschirotto; a centrocampo i maggiori dubbi, ma dovrebbero essere della partita ErricoAntezzaDe GiorgiZanoli e l’underBianchi. In attacco, vista l’assenza di Tounkara, toccherà di nuovo al tandem Volpe-Pacilli.

Il Potenza è però una compagine attrezzata e dalla difesa granitica. I rossoblu, attualmente terzi in classifica con 14 punti, sono anche in un gran momento di condizione. La squadra allenata da mister Giuseppe Raffaele schiera un 3-4-3 molto offensivo ma che non ha comunque evidenziato sbavature in difesa. Punto di forza, come detto, è il collaudatissimo reparto arretrato con appena due reti subite nelle sette gare disputate. I lucani possono contare anche contare sul grande sostegno offerto dai tifosi, in grado di trasformare lo stadio in una vera e propria bolgia. Ai gialloblu occorrerà una grande prova (e magari anche la buona sorte avuta nel match di domenica scorsa con la Vibonese) per uscire indenne dal Viviani.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da