13122019Headline:

Appartamento dello spaccio: il 40enne resta ai domiciliari

Per la compagna scatta l'obbligo di permanenza a Viterbo nelle ore notturna

Erano stati beccati a spacciare eroina e cocaina all’interno del loro appartamento nel quartiere di San Faustino martedì sera dai carabinieri del comando provinciale, dopo che per giorni erano stati pedinati e osservati.

Per la coppia, un uomo di 40 anni e una donna di 33, entrambi di origine dominicana, ieri si sono aperte le porte del tribunale di Viterbo: un processo con rito direttissimo per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Convalidato l’arresto, per lui sono stati confermati gli arresti domiciliari, scattati immediatamente dopo il blitz dei carabinieri, mentre per la compagna il giudice ha stabilito l’obbligo di permanenza a Viterbo nelle ore notturne. Dalle 21 della sera alle 7 della mattina del giorno successivo.

All’interno del loro appartamento, divenuto vero e proprio punto di riferimento per giovanissimi assuntori della città, i militari hanno ritrovato 15 grammi di cocaina e 7 di eroina, già divisi in dosi, e tutto il materiale per il confezionamento.

Ogni cosa è stata posta sotto sequestro.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da