06062020Headline:

Coronavirus, ecco il numero verde per il Lazio: 800 118 800

Asl, sindaci e prefetto: ''Attenti a non condividere fake news''

Ieri pomeriggio, presso la Prefettura di Viterbo, si è svolto un incontro convocato dal Prefetto Giovanni Bruno, alla presenza dei 60 sindaci della Tuscia e della task force attivata dalla Asl di Viterbo per la gestione di tutti gli aspetti sanitari relativi al Coronavirus.

L’incontro si è reso necessario al fine di condividere i protocolli ministeriali e regionali che vengono applicati, già da oltre due mesi, anche nella nostra provincia, con l’obiettivo di monitorare lo stato di salute della nostra popolazione e di gestire ogni forma di criticità legata a questa patologia. Ad oggi nessun caso di Coronavirus è stato registrato nei nostri comuni.

Accogliendo l’indicazione del Prefetto Bruno, tutti i rappresentanti delle Amministrazioni locali hanno condiviso la necessità di una condotta unitaria, nel rispetto della normativa di riferimento. Per rassicurare l’opinione pubblica, infatti, è necessario garantire delle risposte coerenti e univoche su tutto il territorio provinciale, attraverso uno sforzo sinergico che, in un tavolo costantemente operativo, coordinato dal prezioso supporto della Prefettura di Viterbo, possa creare un canale di comunicazione diretta tra i professionisti della sanità e le amministrazioni locali.

A tal riguardo, la Asl di Viterbo ha attivato un numero telefonico dedicato che i sindaci potranno utilizzare per sottoporre all’attenzione dei clinici i casi di criticità, meritevoli di approfondimento e, di eventuale, pronta presa in carico.

Sul fronte della comunicazione ai cittadini, a partire da oggi tutte le Amministrazioni locali hanno iniziato a diffondere in maniera capillare il decalogo della Regione Lazio con i comportamenti fondamentali da adottare per prevenire il contagio da Coronavirus e con il nuovo riferimento telefonico regionale, il numero verde 800 118 800, che, insieme al 1500, può essere utilizzato per ottenere tutte le informazioni e per rispondere alle frequenti domande relative a questa patologia.

I firmatari, infine, rivolgono un forte appello alla cittadinanza a non condividere fake news, a verificare che le fonti siano autorevoli, come Ministero della Salute e la Regione Lazio, e a usare correttamente i social, affinché non si generi nessuna forma di allarme, ad oggi, ingiustificata.

La Prefettura di Viterbo
La Provincia e i comuni della provincia di Viterbo
La Asl di Viterbo

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da