06062020Headline:

Nuovo accordo tra Acea e Acer per l’efficientamento energetico della Capitale

Ottime novità per la Capitale e la regione: negli ultimi giorni è stato infatti siglato un nuovo accordo tra Acea e Acer volto a trasformare alcuni edifici romani efficientandoli da un punto di vista energetico e rendendoli, quindi, maggiormente rispettosi per l’ambiente. D’altra parte, l’Italia si è sempre posta come obiettivo quello di salvaguardare il proprio territorio nazionale dando vita a una serie di iniziative volte a rendere il nostro paese sempre più green.

Il nuovo accordo tra Acea e Acer
L’accordo realizzato tra il noto fornitore di gas e luce Acea e Acer, ha come obiettivo quello di provvedere alla ristrutturazione di una serie di edifici sia condominiali che produttivi volta a renderli maggiormente efficienti da un punto di vista energetico. Un progetto, questo, che sarà reso possibile grazie anche alla presenza di agevolazioni come il nuovo Ecobonus e il Sismabonus. D’altra parte quale migliore città in cui creare degli impianti del genere se non proprio Roma? Una delle città più belle al mondo in cui l’inquinamento ne deteriora il patrimonio culturale giorno dopo giorno. Questo sarà un passo avanti non solo per la salvaguardia dell’ambiente circostante, ma anche delle ricchezze che circondano la Capitale.

nuovo accordo acea aterQueste opere di riqualifica rappresentano una grande occasione per lo sviluppo di questo settore, apportando un maggiore impiego di dipendenti e una diffusione della salvaguardia ambientale, sempre più deteriorata e a rischio. Inoltre, da non dimenticare l’importanza che questi interventi avranno per il territorio, dato che sono mirati non soltanto a renderlo più green, ma anche a rivalutarlo da un punto di vista commerciale e di qualità della vita.

 

L’Italia da sempre ai primi posti per efficienza energetica
Sebbene non siano in molti a saperlo, il nostro paese è attualmente uno dei pionieri a livello mondiale in questione di efficienza energetica. L’Italia è infatti il quinto paese al mondo, subito dietro il Regno Unito, in questioni di energia consumata per unità di PIL. Una maggiore efficienza energetica sembra quindi essere a portata di mano anche per l’Italia e, sebbene con un certo ritardo rispetto al resto d’Europa, sono comunque numerosi i progetti messi in campo dal nostro paese per fare in modo che gli obiettivi posti possano essere raggiunti.

Il nuovo accordo sancito tra Acea e Acer per un nuovo efficientamento energetico degli edifici non è quindi che l’inizio di una lunga serie di interventi volti alla loro riqualificazione e a ridurre drasticamente il loro dispendio energetico. Questa rivoluzione consisterà innanzitutto in un maggiore utilizzo di fonti rinnovabili, come i pannelli fotovoltaici, o l’impiego di strutture che isolano gli ambienti per evitare la dispersione del calore. Inoltre, sono anche previste delle modifiche inerenti gli impianti di riscaldamento e i sistemi di cottura. Questi metodi innovativi porteranno quindi non soltanto un forte risparmio in bolletta per tutti coloro che decideranno di aderire all’iniziativa, ma anche a un maggior rispetto dell’ambiente.

Il nuovo accordo tra Ater e Acea permetterà quindi di compiere un ulteriore passo avanti all’interno di questo percorso, nella speranza di poter vedere ampliarsi il progetto all’intera regione.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da