29092020Headline:

Presunti abusi su una bimba disabile, tre psichiatri per il fisioterapista

L'uomo sarà sottoposto a perizia: per la difesa avrebbe dei vizi di mente

Presunti abusi su una bambina disabile di 8 anni, nominati tre periti per il fisioterapista 36enne.

L’uomo, arrestato lo scorso 21 settembre con l’accusa di violenza sessuale aggravata, sarà sottoposto a perizia psichiatrica da parte di tre esperti del settore: l’esame, chiesto dalla difesa, servirà a capire se sia in grado in intendere e di volere o meno.

Secondo quanto ricostruito dai genitori della presunta vittima, che hanno sporto denuncia alle autorità e che ora sono assistiti dall’avvocato Marco Valerio Mazzatosta, gli abusi sessuali sulla bambina si sarebbero verificati durante il servizio di assistenza domiciliare.

Ieri mattina, di fronte al gip Francesco Rigato, la nomina dei periti di parte: la difesa del 36enne ha nominato il dottor Antonio Maria Lanzetti, i genitori della piccola, che si sono costituiti parte civile alla scorsa udienza, la dottoressa Martina Pontani e il giudice il dottor Alessandra Provenzano.

Il fisioterapista, originario di Tarquinia, ha optato per il rito abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica. Nel caso in cui non emerga alcun vizio di mente, il rito alternativo potrebbe farlo beneficiare dello sconto di un terzo della pena.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da