30032020Headline:

Quali sono le ipotesi per terminare il campionato di Serie A?

Sono giornate molto intense per gli italiani e la nazione tutta, sotto qualsiasi punto di vista. Non sarebbe corretto ed anzi creerebbe un allarmismo non necessario dire che l’emergenza legata al Coronavirus abbia ad oggi messo in ginocchio l’Italia, ma allo stesso tempo non si può negare che tutto si sia – giustamente – fermato o lo stia facendo proprio a causa dell’epidemia. Con lo scopo di fermare il contagio e interromperne la diffusione

Non si tratta chiaramente di uno dei campi di primaria importanza, ma anche lo sport ha subito lo stop. E adesso ci si sta interrogando, a partire dagli organi competenti per le singole situazioni fino ovviamente a tutte le tifoserie, su quale possa essere il futuro di tutte le manifestazioni che erano in corso. Quello relativo al proseguo della Serie A sembra essere un po’ meno nebuloso da ieri pomeriggio. Quando ha parlato il presidente del Consiglio federale Gabriele Gravina. Andiamo a vedere quali sono le ipotesi in atto.

Conclusione Serie A 2019/2020: le tre ipotesi al vaglio
Seguendo il decreto del premier Conte, tutte le attività sportive in ambito nazionale resteranno sospese almeno fino al 3 aprile. Poi, tutto dipenderà dalla situazione del contagio in Italia in quel momento. Gravina ieri pomeriggio ha tracciato un quadro piuttosto preciso della situazione: per decidere effettivamente come procedere, è stato convocato un nuovo consiglio il 23 marzo.

In un’ottica positiva, la sua proposta alla Lega Serie A è stata poi quella di sfruttare tutte le date a disposizione fino al 31 maggio per recuperare completamente il campionato e portarlo a termine. Ma cosa succederebbe se l’emergenza per il Coronavirus non fosse ancora rientrata? Allora, le ipotesi che si profilerebbero all’orizzonte sarebbero tre:

– L’assegnazione del titolo tramite playoff e la decretazione delle retrocesse in Serie B tramite playout
– La cristallizzazione della classifica, con conseguente assegnazione del titolo, qualificazioni e retrocessioni in base alla classifica attuale
– La non assegnazione dello Scudetto e la comunicazione alla Uefa della società qualificate per le coppe europee

Chiaro è che la decisione non è affatto semplice, e che anzi qualsiasi ipotesi venisse selezionata si tratterebbe in ogni caso di una situazione assolutamente straordinaria, dovuta all’emergenza. Per quanto riguarda quella fetta di popolazione desiderosa di poter, almeno con lo sport, riprendere una parvenza di vita normale ecco che tra queste tre ovviamente l’ipotesi più desiderata sarebbe la prima. Con playoff e playout infatti, seppur a porte chiuse, sarebbe possibile tornare a gustarsi le sfide calcistiche domenicali, ed anche continuare a fare affidamento sui migliori siti italiani legali di scommesse online per giocare risultati e passaggi del turno in comodità e sicurezza, con quote che per l’evento possiamo immaginare sarebbero davvero intriganti.

Playoff e playout? Ecco come funzionerebbero

Ma come funzionerebbe nel dettaglio questa ipotesi? Tanto utilizzata in altri sport, di fatto mai presa in considerazione in ambito calcistico. Vediamo come il Presidente federale Gravina ha pensato che possa essere strutturata, posto che “L’auspicio è che si possa riprendere il campionato e sono state fissate alcune finestre per il recupero di queste giornate”.

L’idea preliminare, secondo le prime indiscrezioni e ipotesi filtrate, sarebbe quella di coinvolgere nei playoff per l’assegnazione dello Scudetto le prime quattro squadre in classifica, e per decretare le retrocessioni le ultime quattro del tabellone. Ma prendendo in considerazione quale classifica? Quella attuale, al netto dei risultati della 25° giornata. Dunque, a giocarsi il titolo sarebbero in questo momento Juventus, Lazio, Inter e Atalanta. Le formazioni invece chiamate a battagliare per la salvezza sarebbero Genoa, Lecce, Spal e Brescia.

Le eventuali modalità di accoppiamento sono ancora da definire, ma la sensazione è che potrebbero seguire questo schema: la prima contro la quarta (dei due blocchi, ovviamente) e la seconda contro la terza. Uno scenario mai visto prima in Serie A che si profila come intrigante, e che solleverebbe però di certo malcontenti e critiche. È comunque doveroso precisare che al momento si tratta solamente di congetture.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da