04072020Headline:

Una pedalata per combattere la distrofia muscolare

Pedalatium 2020 al fianco di Parent Project aps: al via l'ottava edizione

Il Pedalatium, circuito che promuove il ciclismo amatoriale attraverso gli scenari mozzafiato del Lazio, è arrivato alla sua ottava edizione e ha scelto di esprimere la propria vicinanza alla mission di Parent Project aps, l’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker.

Nel corso di tutti gli appuntamenti del circuito verrà offerta grande visibilità all’associazione attraverso l’esposizione di banner e la diffusione di materiale informativo.

Saranno 7 le gare di granfondo di Pedalatium: novità del 2020 sarà l’aggiunta di una data che varcherà i confini del Lazio per sbarcare in Abruzzo. Tutte le prove del circuito fanno parte del Campionato Nazionale Acsi Medio Fondo e Gran Fondo 2020.

La stagione si aprirà già il 1° marzo, con la Gran fondo di Vetralla (VT), nella sua seconda edizione firmata dal Consorzio ASD Vetralla Ciclismo (Team Vittorio Bike Asd) che comprenderà una medio fondo e un percorso cicloturistico. Oltre a far parte del Campionato Nazionale Acsi Medio fondo, la gara di Vetralla è tappa del Campionato Regionale Lazio Acsi Medio fondo.

La seconda tappa prevista nel calendario 2020 sarà la Gran fondo Internazionale Città di Fara in Sabina – Passo Corese (RI), che si terrà il 29 marzo, immersa nei suggestivi panorami della Sabina, con tre percorsi: la cicloturistica di 36 km e 600 m di dislivello, il medio fondo di 84,300 km e un dislivello di 1450 m e infine la gran fondo, con i suoi 122 km e un dislivello di 2100 m. Nei mesi primaverili si snoderanno tante altre tappe, tutte grandi occasioni per pedalare e divertirsi tra scenari di grande bellezza: la Gran Fondo Città di Cassino (FR) il 1°maggio, la Gran Fondo Città dell’Aquila il 17 maggio, la Gran Fondo Città dei Papi Anagni (FR) il 31 maggio. E ancora, l’attesissima Granfondo di Latina del 14 giugno e, per chiudere in bellezza, la Gran Fondo Città di Subiaco – Parco dei Monti Simbruini del 6 settembre.

La distrofia muscolare di Duchenne colpisce 1 su 5.000 neonati maschi. È la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta nella prima infanzia e causa una progressiva degenerazione dei muscoli, conducendo, nel corso dell’adolescenza, ad una condizione di disabilità sempre più severa. La distrofia di Becker (BMD) è una variante più lieve, il cui decorso varia però da paziente a paziente.

Parent Project aps è un’associazione di pazienti e genitori con figli affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker. Dal 1996 lavora per migliorare il trattamento, la qualità della vita e le prospettive a lungo termine dei bambini e ragazzi affetti dalla patologia attraverso la ricerca, l’educazione, la formazione e la sensibilizzazione. Gli obiettivi di fondo che hanno fatto crescere l’associazione fino a oggi sono quelli di affiancare e sostenere le famiglie attraverso una rete di Centri Ascolto, promuovere e finanziare la ricerca scientifica e sviluppare un network collaborativo in grado di condividere e diffondere informazioni chiave.

Per informazioni e iscrizioni: www.pedalatium.com – info@pedalatium.com

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da