06062020Headline:

#iocomproatarquinia, quando i social spingono per i negozi sotto casa

Il gruppo facebook conta 1200 membri e 53 attività economiche

Tarquinia fa scuola nel circondario sull’uso dei social, grazie ad #iocomproatarquinia, gruppo facebook nato a novembre scorso dall’idea di Alberto Tosoni e Laura Liguori, ed ormai arrivato a circa 1.200 membri.

Sin dal 12 marzo, infatti, e dunque a brevissima distanza dal primo decreto per il contenimento del contagio da Coronavirus, è stato pubblicato un elenco di attività che effettuano consegne a domicilio di generi alimentari e non solo; oggi quell’elenco, condiviso su facebook oltre 100 volte e diventato ormai inviatissimo su whatsapp, conta i recapiti di 53 attività che erogano questo servizio, tutte rigorosamente di Tarquinia.

Il gruppo, aggiornato di frequente dagli stessi produttori e commercianti grazie a numerosi post pubblicitari, oggi è anche un prezioso mezzo che veicola informazioni su produttori artigianali di mascherine e punti vendita che le propongono, così come sui venditori dei gel antibatterici. E, negli ultimi giorni, si è rivelato anche un motore promozionale per la spesa sospesa, offerta già da varie botteghe di Tarquinia.

L’iniziativa, completamente gratuita e sociale nella più squisita accezione del termine, continua a crescere ed a dimostrare come i social possano essere un mezzo positivo anche per le piccole realtà, se bene utilizzati.

”Il gruppo è di tutti, ed i commercianti possono sponsorizzare liberamente i loro prodotti, purché siano di Tarquinia. Teniamo che rimanga un mezzo dei cittadini, aperto e non piegato a logiche burocratiche – racconta Alberto Tosoni, che continua- Sono benvenute proposte migliorative, ed ovviamente se nei paesi limitrofi vogliono copiarci ben venga: i piccoli commercianti ed i produttori locali stanno dimostrando, a Tarquinia come credo ovunque in Italia, come la bottega in centro o l’agricoltore possano essere una vera risorsa in condizioni di emergenza come questa che stiamo vivendo. Ricordiamoci di loro anche quando usciremo dall’attuale condizione di isolamento”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da