02072020Headline:

Fismo Confesercenti Lazio: autorizzate promozioni prima dei saldi

Novelli: ''Provvedimento in linea con le richieste''

La commissione Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione, presieduta da Marietta Tidei (gruppo Misto), oggi ha dato il via libera all’unanimità alla modifica del Testo Unico del commercio che consentirà ai commercianti di derogare al divieto di promuovere vendite promozionali nei trenta giorni che precedono l’inizio dei saldi estivi, che quest’anno partiranno il primo agosto. Inoltre, la Giunta regionale potrà estendere la deroga anche oltre l’estate se il Governo dovesse decidere di prorogare il periodo di durata dell’emergenza legata al Covid-19. In tal caso però sarebbe comunque necessario acquisire il parere della commissione consiliare competente e sentire prima le organizzazioni di categoria delle imprese del commercio maggiormente rappresentative.

Sono queste le due novità introdotte dalla proposta di legge n. 215 del 4 maggio 2020, di due soli articoli, che oggi la commissione ha interamente riscritto con l’approvazione di un proprio emendamento condiviso da tutti. Il nuovo testo – resosi necessario dopo che la Conferenza Stato-Regione ha indicato a tutte le regioni il primo agosto come data di inizio dei saldi estivi – aggiunge due commi all’articolo 34 del Testo Unico del commercio (legge regionale n. 22 del 2019). Con il primo (8 bis) cade il divieto di effettuare le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti l’inizio dei saldi, “per fronteggiare la crisi del sistema economico della Regione causata dall’emergenza epidemiologica legata al Covid-19 e favorire la ripresa delle attività commerciali e degli acquisti da parte dei consumatori, limitatamente alla stagione estiva 2020”, si legge nel testo. Con il secondo comma aggiunto (8 ter), invece, si concede la possibilità alla Giunta regionale, “sentite le organizzazioni di categoria delle imprese del commercio maggiormente rappresentative, previo parere della commissione consiliare competente”, di estendere la deroga a tutto il periodo di durata dell’emergenza legata al Covid-19 “deliberato a livello statale”.

Questo provvedimento è stato ritenuto da tutti i consiglieri molto importante per la ripresa delle attività commerciali nel Lazio, richiesto anche dalle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative del settore. Per questo motivo, la presidente Tidei ha annunciato che chiederà di inserirlo come integrazione all’ordine del giorno della seduta già prevista per dopodomani, mercoledì 27 maggio.

‘Dopo due mesi di lockdown che hanno portato zero incassi per la chiusura obbligata – afferma Lina Novelli, responsabile provinciale FISM della Confesercenti di Viterbo e componente della presidenza nazionale – in linea con le richieste sostenute dalla fismo nazionale si è giunti ad un risultato che dà respiro agli operatori per quanto riguarda le vendite promozionali, capaci di sostenere il periodo difficile ed incerto che si sta vivendo e che investe l’intera economia. Affrontare in modo unitario una politica unitaria di vendite può sicuramente garantire l’interesse dei consumatori e favorire la ripresa del commercio”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da