05122020Headline:

Texas Holdem e coronavirus, il ritorno del poker online in modalità torneo

Dopo qualche anno di flessione, il poker online durante la quarantena ha ripreso ad essere uno dei giochi più in voga sul web.

Storia e campioni del poker online in Italia
Il poker fino a una decina di anni fa era uno dei giochi d’azzardo più famosi fra chi frequentava i casino. Ma a partire dal 2011, con la legalizzazione sul web in Italia, questo gioco di carte ha totalmente cambiato volto. Dal classico poker a 5 carte si è passati alla versione texas holedm poker. Questa tipologia di poker ha regole totalmente diverse dal gioco tradizionale: ogni giocatore parte con 2 carte in mano e con le 5 carte comuni sul tavolo (a cui equivalgono altrettanti turni di puntata) deve cercare di ottenere la mano migliore. Per le sue caratteristiche, il texas holdem poker, è particolarmente divertente se giocato in modalità torneo. Psicologia, abilita matematiche, concentrazione sono tutte caratteristiche di un buon giocatore di poker online. Ed è proprio in questa versione che il poker online è diventato seguitissimo sul web e in tv.

Il texas holdem poker versione torneo prevede l’iscrizione di un numero illimitato di giocatori che accedono tramite il pagamento di una tassa di partecipazione che va a formare il montepremi finale. L’iscrizione in denaro rappresenta l’unico rischio per il giocatore. E’ per questo che il cosiddetto poker online nella versione torneo è molto lontano dal gioco d’azzardo. Alla parole poker infatti ma viene affiancato l’aggettivo “sportivo”. Molte piattaforme, come ad esempio Peoples Poker, organizzano giornalmente centinaia di tornei di poker online con montepremi garantito. Negli anni il texas holdem poker ha visto crescere in Italia tantissimi talenti che hanno poi partecipato alle WSOP (World Series of Poker) in quel di Las Vegas: da Sammartino a Candio, da Buonanno a Canit, passando per Pescatori e molti altri sono tutti giocatori anche di poker online.

Il Texas Holdem poker ai tempi del coronavirus
Il poker online ha avuto in Italia il suo momento di gloria, per poi piano piano vedere decrescere gli introiti. Ma durante i due mesi di lockdown, con gli italiani costretti a stare chiusi in casa, la “febbre” del poker online in modalità torneo è tornata. Questo perché, nei tornei di texas holdem poker, bastano pochi euro di iscrizione per concorrere a montepremi molto elevati. Pensate che in un torneo di poker online con migliaia di iscritti come avviene ad esempio su Skiller, per arrivare al tavolo finale ci vogliono ore e ore di gioco. E’ questa la vera forza del poker online: dare la possibilità all’utente di vivere un’esperienza lunga, divertente e gratificante. Inoltre il fattore fortuna, nel poker online in modalità torneo, incide molto meno rispetto ad altri giochi.

Nel texas holdem poker, la gestione del bankroll, la capacità di lettura dell’avversario, le innate attitudini di memoria e matematiche, sono molto più importanti rispetto al fattore fortuna. E’ per questo che esistono decina di libri e corsi dal vivo o sul web che permettono ad un principiante di poter diventare un ottimo giocatore di poker online. Il sogno di ogni appassionato di poker online, che parte da zero partecipando a tornei freeroll (gratis) come succede su Peoples Poker, è quello non solo di vincere denaro, ma di riuscire a qualificarsi ai tornei dal vivo in giro per l’Europa e per il mondo, in quella che è una vera e propria federazione sportiva. E chissà che chi sta leggendo questo articolo ora, non diventerà il prossimo rappresentante del texas holdem poker italiano alle WSOP. In un momento difficile come questo dove le aperture delle attività stentano a causa di molti obblighi e divieti il poker online può ancora dire la sua.

L’emergenza coronavirus ha rilanciato il poker online. Staremo a vedere se con il ritorno alla normalità, i numeri di questo settore continueranno ad aumentare.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da