20012021Headline:

Abbigliamento, crescono gli acquisti in rete

Il commercio elettronico è in notevole crescita nel nostro Paese. Un trend dovuto anche alla particolare situazione vissuta mondialmente, con tantissimi utenti spinti ad acquistare online a causa delle restrizioni dovute al Covid.
Basta in effetti dare uno sguardo ai dati contenuti all’interno dell’Osservatorio B2c del Politecnico di Milano per notare la forte accelerazione in atto. Il report, pubblicato a luglio, stabilisce nel 26% la crescita delle vendite online in Italia nel corso del 2020. Attestando il fatturato a quota 22,6 miliardi di euro, quasi 5 in più rispetto al 2019.

La crescita dell’abbigliamento nel commercio elettronico
Proprio il report in questione, però, contribuisce a indicare una serie di comparti i quali sono destinati ad approfittare maggiormente di questa crescita complessiva. Si tratta di food&grocery (+56%), arredamento e home living (+30%), abbigliamento (+21%), informatica ed elettronica di consumo +18%, ed editoria (+16).
Una tendenza che sembra destinata a perdurare e rafforzarsi nei prossimi mesi, sino a trasformare in maniera radicale abitudini che erano consolidate.

Acquistare abbigliamento online: una vera rivoluzione
Un tempo si pensava che acquistare l’abbigliamento online fosse una sorta di eresia. I capi devono essere provati sul proprio corpo per capire se l’impressione iniziale possa essere confermata e valutarne l’effettiva qualità. Con il passare del tempo, invece, la tendenza ad acquistare il proprio vestiario online si è andata sempre più rafforzando, investendo anche il settore del lusso e spingendo molti operatori ad affiancare una vetrina online a quella tradizionale, o addirittura a concentrare i propri sforzi sul web.

Abbigliamento online: il caso Zalando
Nel settore dell’abbigliamento online, Zalando rappresenta un esempio; di successo, naturalmente, se si pensa che il brand tedesco è attualmente il leader sul continente europeo.
Nato nel 2008, con l’intento di vendere scarpe sul web, con il trascorrere degli anni ha allargato il suo raggio di azione all’abbigliamento tanto da diventare il 15° sito di vendita online di moda più visitato al mondo, forte di oltre 34 milioni di iscritti che sbizzarrire la propria voglia di consumo all’interno di un catalogo che vanta circa 2500 marche.
Un elenco in cui sono presenti in pratica tutti i brand più noti, a partire da Emporio Armani, Versace Jeans Couture, Michael Kors, Just Cavalli, Zalando Desigual e molti altri. Una affermazione che è stata resa possibile anche da una politica commerciale estremamente accorta, simboleggiata ad esempio dal lancio, avvenuto nel corso del 2010, di una sezione dedicata alle vendite private, Zalando Privé.
All’interno della quale oltre 15 milioni di utenti possono accedere a promozioni a tempo su brand premium, potendo godere di sconti fino al 75%. Tale da fare di Zalando una occasione irrinunciabile non solo per chi intende acquistare, ma anche per chi cerca un canale di vendita adeguato.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da