20092021Headline:

Il tema della sostenibilità ambientale oggi

Definizione di sostenibilità ambientale, quale l'importanza dello sviluppo sostenibile nelle aziende, e come aumentare il risparmio energetico in casa

Cosa si intende per sostenibilità ambientale, l’importanza dello sviluppo sostenibile per le aziende di oggi e come ottenere un risparmio energetico attraverso l’adozione di pratiche ecofriendly e innovazione tecnologica.

Sostenibilità ambientale, una definizione

Il concetto di sostenibilità è legato a doppio filo con quello della tutela dell’ambiente ma negli ultimi anni si è assistito a un’evoluzione di questo concetto che partendo dal punto fermo dell’ecologia si è allargato fino ad abbracciare, oltre alla dimensione ambientale, anche quella economica e sociale. Il termine sostenibilità venne introdotto per la prima volta nel corso della prima conferenza delle Nazioni Unite nel 1972 dove vennero gettate le basi per un modello di sviluppo sostenibile, ovvero in grado di soddisfare i bisogni di oggi senza compromettere le risorse del futuro, partendo dal concetto che le risorse della terra non sono infinite.

Essere sostenibili significa quindi agire e soddisfare i propri bisogni senza gravare sulle risorse del pianeta, quindi è fondamentale, per parlare di sostenibilità ambientale, che si verifichino alcune condizioni, tra cui la compensazione delle risorse non rinnovabili con fonti di energia pulite e che la velocità con cui si sfruttano le risorse rinnovabili sia inferiore a quella necessaria per la loro rigenerazione.

Sostenibilità aziendale, una strategia di innovazione

Sempre più persone stanno acquisendo consapevolezza nei confronti dell’ambiente e della crisi climatica che stiamo vivendo, adottando abitudini sostenibili nella vita di tutti i giorni volte al risparmio energetico e alla riduzione del proprio impatto ambientale.
Inevitabilmente, questo cambio di paradigma ha spinto i consumatori a richiedere una maggiore attenzione sui temi di sostenibilità anche a brand e aziende, chiamati a schierarsi per il rispetto dell’ambiente e a prendere in considerazione soluzioni eco-friendly. Da un punto di vista di strategia aziendale, l’innovazione sostenibile si sta rivelando una scelta vincente. Secondo l’analisi di alcune ricerche di mercato, introdurre dei valori ambientali nella propria strategia di business determina una maggior propensione all’innovazione. Le aziende che riescono a trarre il maggior profitto dalle proprie strategie green sono quelle che sono state in grado, più di altre, di innovare il loro modello di business, arrivando a cambiare radicalmente la loro valeu proposition e scegliendo di mettere la sostenibilità e la tematica ambientale al centro della propria strategia aziendale.
In questo contesto, i consumatori hanno iniziato a sviluppare anche nuove preferenze d’acquisto, e in buona parte sono stati spinti anche a sperimentare e apprezzare un consumo a Km0, privilegiando produzioni locali e biologiche, che valorizzino il territorio e supportino le attività locali.
La richiesta di attenzione al tema della sostenibilità ha colpito inevitabilmente anche i fornitori di energia che, per sopperire al problema, hanno deciso di produrre energia 100% da fonti rinnovabili. Proprio questi fornitori, si sono rivelati la scelta numero uno dei consumatori e di è in fase di trasloco e deve fare la voltura o il subentro delle utenze.

Sostenibilità e risparmio energetico

Il concetto di sostenibilità e risparmio energetico hanno un fine comune, ovvero la riduzione delle emissioni di C02: diminuire i propri consumi non solo favorisce il pianeta, ma garantisce anche un importante risparmio sui costi delle bollette domestiche. Ci sono diversi modi per ottenere un risparmio energetico, sia all’interno dell’ambito domestico, grazie all’ottimizzazione energetica degli impianti e un uso consapevole dell’energia, sia fuori casa, adottando pratiche eco sostenibili volte a minimizzare la propria impronta di C02.
All’interno dell’ambiente domestico un prezioso alleato della sostenibilità è proprio la domotica; con essa, grazie alla fibra ottica, è possibile monitorare e gestire da remoto tutti gli impianti e gli apparecchi della casa.
Un impianto domotico, oltre a monitorare i consumi, interviene in modo automatico per migliorarne resa e prestazioni: conoscere quanta energia consumiamo in casa è il primo passo che ci permette di tenere traccia degli sprechi inutili e capire dove è possibile effettuare dei miglioramenti.
Prestare attenzione ai propri consumi energetici è un’abitudine molto importante perché permette di avere una panoramica chiara e aggiornata in merito a quanto consumiamo ogni giorno e cosa possiamo modificare per ridurre gli sprechi di energia dentro casa.

Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza, installare un’illuminazione al led, impostare una temperatura interna più bassa e ottimizzare l’isolamento dell’abitazione sono tutte pratiche che garantiscono un importante risparmio energetico, riducendo i consumi domestici e di conseguenza anche le emissioni di CO2 in atmosfera.

Per essere ancora più sostenibili possiamo incentivare l’utilizzo delle energie rinnovabili. Non è necessario installare un impianto fotovoltaico domestico, ma possiamo selezionare una tariffa green per i nostri consumi di luce e gas: molti fornitori del mercato libero mettono a disposizione convenienti tariffe sfruttando l’energia rinnovabile di fonti pulite, allontanandosi dai combustibili fossili tradizionali (ad esempio Sorgenia o Green Network).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da