01122022Headline:

Astensione Giudici tributari

La protesta dei Giudici Tributari alle recenti normativa

L’Associazione Magistrati Tributari (A.M.T.) ha dichiarato che si asterrà dalle attività giudiziarie (in particolare dalla partecipazione alle udienze pubbliche e dallo svolgimento di qualunque altro adempimento d’ufficio) da lunedì 19 settembre a venerdì 23 settembre 2022.

Lo si apprende dalla Lettera stampa 29 agosto 2022 (testo in calce) trasmessa dall’Associazione al Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri nonché alla Commissione di Garanzia per lo sciopero.

La protesta nasce a seguito dell’approvazione da parte del Senato, e successivamente, in via definitiva dalla Camera del disegno di legge sulla riforma della giustizia tributaria.

Le problematiche evidenziate dall’Associazione Magistrati Tributari sono le seguenti:

mancato rafforzamento della indipendenza del giudice tributario dal Ministero dell’economia e finanze;
mancata previsione di un indennizzo economico a favore dei giudici tributari;
disservizio dell’attività giudiziaria nelle sedi che rimarranno scoperte e disfunzioni in quelle nelle quali si ridurrà sensibilmente il numero dei giudici a causa della diminuzione del numero dei giudici;
insufficienza dei nuovi “arrivi” (100 magistrati tributari provenienti dalle altre magistrature per dedicarsi a tempo pieno a quella tributaria e 100 nuovi magistrati tributari a seguito del primo concorso pubblico che sarà bandito dal CPGT) per sopperire ai 1100 giudici tributari che, rispetto agli attuali 2490, cesseranno dalle funzioni dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2027 sulla base del Ruolo unico pubblicato dal CPGT. Ciò impedirà lo svolgimento della funzione giudiziaria nei tempi (brevi) richiesti dal PNRR.
eliminazione del c.d. incentivo economico (c.d. compenso premiale) a favore delle Commissioni più virtuose che ogni anno smaltiscono il 10% dell’arretrato dell’anno precedente: secondo l’AMT non solo ciò non agevolerà lo smaltimento delle cause pendenti ma si trasformerà, al contrario, in una penalizzazione economica per i giudici più virtuosi;
palese disparità di trattamento economico e giuridico tra i componenti del collegio giudicante che svolgeranno le medesime funzioni giudiziarie, a secondo delle rispettive provenienze;
le nuove regole di elezione dei componenti dell’organo di autogoverno favoriscono alcune categorie di giudici e alterano il principio della proporzionalità della rappresentanza e della razionalità del sistema elettorale.
L’Associazione Magistrati Tributari ha dichiarato che provvederà comunque ad assicurare lo svolgimento dei servizi giudiziari urgenti (compresa la trattazione delle istanze cautelari ex artt. 47 e art 62 bis DPR 546/92) riservandosi di procedere ad un nuovo sciopero nel caso in cui le proprie richieste rimangano inascoltate.

Contenzioso tributario 2022, di Marcheselli Alberto, Ed. IPSOA. Il volume, disponibile anche in formato digitale, esamina tutte le problematiche applicative del processo tributario, dando rilievo ai principali aspetti operativi di interesse per il difensore tributario e fornendo nozioni utili per l’approfondimento delle singole tematiche processuali.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da