01122022Headline:

COCCIA DI MORTO 3 vs CAPALBIO 0

COCCIA DI MORTO 3 vs CAPALBIO 0

del Direttore

Viterbo 27.9.22 – Non sappiamo se la frazione di Fiumicino Coccia di Morto (quella spiaggia sotto l’aeroporto) abbia una squadra di calco e neppure Capalbio in Maremma. Però, domenica scorsa un ideale confronto ttra le due località va osservato. Un tre a zero senza discussione, senza errori arbitrali, niente dubbi al VAR. Risultano netto.

I frequentatori della modesta spiaggia di Coccia di morto, tra un rombo e l’altro di aerei in decollo, hanno votato a destra, quelli di Capalbio, sparapanzati sui lettini dello stabilimento balneare “Ultima spiaggia” il Partito Democratico.

L’analisi la dice lunga. Coloro che vanno ai bagni a Coccia di Morto sono gente comune, ogni giorno in lotta per la sopravvivenza che va dal dover pagare una bolletta, fare la spesa per sopravvivere ed avere un prossimo futuro non simpatico per essi e le loro famiglie. Al contrario i “signori” che affollano la cittadina grossetana ed il suo lido, sono gente che problemi non ne ha e nella vita dimostra non avere in futuro. Ai Parioli si vota Letta a Tor Bella Monaca la Meloni.

Sulle sdraio sulla spiaggia, distinti signori, sigaro in mano, quotidiano Repubblica in borsa, signore mature bellocce, giovani rampanti, tra un drink alle 13 ed un’aragosta poi a pranzo, dimostrano non avere imminenti problemi economici. Per loro va bene cosi. Il PD li difende dalla giustizia civile e penale, gli consente continuare ad arricchirsi a scapito di altri meno fortunati cittadini, quindi il loro problema è solo la Legge ZAN, lo jus scholae, l’immigrazione che consente avere schiavi ed altre amenità ideologiche che assolutamente non possono passare nella mente di chi alla terza settimana non ha soldi per campare..

Bene, quelli di Coccia di Morto votano a destra, quegli altri a sinistra.

Qualche spiegazione ci sarà ?. Datela Voi. Io dico la mia. La sinistra ha tradito il popolo, l’ha turlopinata, illusa ed usata per un consenso che ad essa non è mai servito. Ora basta.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da