01122022Headline:

Viterbesi candidati alle elezioni: Promossi e bocciati, eletti e trombati

Vincitori e vinti viterbesi

di Andrea Stefano Marini Balestra

Viterbo, 26.9.22 – Sabato scorso, prima della giornata del voto di domenica, avevamo indicato quali e quanti erano i nostri concittadini della Tuscia candidati per la Camera ed il Senato.

Adesso, vediamo chi ce l’ha fatta e chi deve restare, per adesso, a casa.

Il Viterbese Mauro Rotelli, deputato uscente di Fratelli d’Italia, è stato riconfermato dai suoi cittadini con circa 106mila voti dove nella città di Viterbo il suo partito ha realizzato il 40% delle preferenze. Con lui in paradiso, quindi di nuovo in Senato, l’uscente senatore di Latina Claudio Durigon della Lega: Il sabino Paolo Trancassini al 50% di preferenze nell’Uninominale 2 va alla Camera dei Deputati da dove era uscente.

I viterbesi Alessandro Mazzoli del Partito Democratico è stato bocciato, con lui Massimo Erbetti del M5stelle ed Alessandro Sterpa di Azione.

Una volta si sarebbe detto: trombati anche Umberto Fusco (Lega), Filippo Rossi (Azione).

In trasferta, nelle Marche, ce la fa Francesco Battistoni per Forza Italia, mentre Enrico Panunzi, in triade nel collegio “blindato” di Roma1 per il PD, resta al palo. Paolo Bianchini, storico ex attivista di Fratelli d’Italia, transitato in Italexit, non viene eletto in Campania. Massimo Giampieri, già sindaco di Civitacastellana e responsabile provinciale di FdI non sembra avere chance di successo nell’Uninominale Lazio.

La Tuscia sarà rappresentata da Mauro Rotelli perchè nessun altro di qualsiasi partito è stato eletto. Possiamo contare s Claudio Durigon di Latina e Paolo Trancassini di Rieti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da