20112017Headline:
Promossi & bocciati

Leonardo Michelini

Primarie Pd/1. L’imprenditore del verde ed ex presidente della Coldiretti ha vinto l’appuntamento (50,11) per la scelta del candidato sindaco del centro sinistra. “Ora comincia la battaglia vera – ha detto dopo lo spoglio - quella che ci dovrà portare “oltre le mura” (nome della sua lista civica, ndr)” e oltre, soprattutto, le tante anime che si agitano nella sua coalizione.

Francesco Serra

Primarie Pd/2. Il medico di San Martino (dove ha ottenuto una marea di consensi) è arrivato secondo col 38,91. La sconfitta gli ha lasciato ovvio amaro in bocca, ma presentare un esposto in Questura (sic) per presunto uso irregolare del data base delle primarie nazionali, è una eccellente caduta di stile.


Raffaella Valeri

Primarie Pd/3. La giovane avvocato si è piazzata al terzo posto della classifica finale con il 11,2% dei voti. La sua prima dichiarazione (“Ora comincia l’impegno vero che non ho intenzione di far mancare, sperando di avere la considerazione per quella fetta di elettorato che rappresento”) è una eccellente testimonianza di alti stile e qualità.

Sandro Zucchi

Primarie Pd/4. Da mesi leggende metropolitane vanno sussurrando che l’ex assessore comunale Pdl fosse in marcia di avvicinamento al centro sinistra. Ma dopo il giuramento di Michelini (“Nella mia giunta non ci saranno pezzi della coalizione di centro destra”) Zucchi a quale santo si affiderà per un avere un futuro radioso sotto le insegne del Pd e dintorni?
Portale realizzato da