21102017Headline:
Promossi & bocciati

Leonardo Michelini

Elezioni/1. L’ex presidente della Coldiretti, candidato sindaco di quattro liste del centro sinistra, è uscito vittorioso dal primo turno delle amministrative col 35.85%. L’elettorato ha premiato la sua formazione “Oltre le mura” (11,71%), civica per antonomasia, avendo raccolto pezzi di società più che trasversali.

Francesco Serra

Elezioni/2. Il consigliere del Partito democratico entra a palazzo dei Priori per la sua terza consiliatura con l’alloro e la palma del superstar in quanto a raccoglitore di preferenze: ben 882. Un risultato notevole, che premia soprattutto la lealtà con la quale il giovane cardiologo si è messo a disposizione di Michelini dopo aver perso le primarie.

Giulio Marini

Elezioni/3. Al primo turno, è improprio affermare che ha perso il Bandolero stanco (25,18% la sua coalizione), sindaco uscente atteso ora al ballottaggio contro Michelini. Non è è forse più corretto affermare che Giulietto è franato perché è franata quella gioiosa macchina da guerra elettorale che era il Pdl, inchiodata a un risibile 16,61%?

Michele Bonatesta

Elezioni/4. Va bene che le elezioni non sono andate come il l’ex senatore aveva preventivato, con la sua lista “Insieme per il territorio” capace di prendere una manciatina di voti (1,15%). Però va apprezzata la promessa pre-elettorale per cui se non fosse diventato sindaco si sarebbe autopensionato dalla politica definitivamente. Promessa mantenuta e allora chapeau.
Portale realizzato da