23102017Headline:
Promossi & bocciati

Filippo Rossi

E’ stato senza subbio la novità assoluta di questa campagna elettorale, con i suoi palloncini, le sue mongolfiere, i suoi abbracci alle mura civiche e, da ultimo, la scelta di appoggiare Leonardo Michelini col suo movimento. Invece di sedersi sugli scranni di palazzo dei Priori è consigliabile l’Ambra Jovinelli.

Giulio Marini

Alla disperata ricerca di voti per colmare il gap del primo turno che lo divide da Michelini, il Bandolero stanco prova a fare l’apprendista Berlusconi, approvando una delibera che promette di restituire (senza alcuna copertura finanziaria) parte dell’Imu alle famiglie più indigenti. Ora però ci si attende anche qualche cena elegante a casa sua, con tanto di bunga bunga.

Lucio Matteucci

Ha sbattuto la porta del movimento Viva Viterbo quando Filippo Rossi s’è alleato con Michelini affermando: “Ho speso energie e denaro per questo progetto, che adesso è morto. Mi sono sentito usato”. Se avesse conosciuto a fondo il “filippino” lo avrebbe evitato, sin dall’inizio.

Giovanni Faperdue

Dopo aver ottenuto ben 44 preferenze con la lista “Insieme per il territorio”, non convinto affatto dei risultati, ha chiesto al competente ufficio comunale di poter visionare i verbali di tutti i seggi. Ha forse percepito puzza di brogli? Macché. La questione è ben altra. Non riesce a capire “come mai, con tante persone che giurano di avere votato la nostra lista, abbiamo un riscontro che non è assolutamente in linea con queste promesse”.
Portale realizzato da