22112017Headline:
Promossi & bocciati

Paolo Bianchini

Auguri di serena convalescenza al leader di Fratelli d’Italia, già assessore provinciale alla Formazione professionale e al lavoro, che si è sottoposto a Civita Castellana a un importante intervento di chirurgia bariatrica, facendosi ridurre lo stomaco del 90%.. Obiettivo? “Correre, vivere”, gettando alle ortiche l’affettuoso nomignolo, ancorché ingombrante, “Paolone” e ritornare all’originario e più esile “Paolo”.

Umberto Cinalli

Il portavoce provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà propone per il ministro dell’Integrazione Cécile Kiange il conferimento della cittadinanza onoraria del capoluogo. Una risposta adeguata e civile alle indegne parole incivili, intrise di razzismo, espresse da leghista Roberto Calderoli che, come ha sottolineato la stessa esponente di governo di origini congolese, “non offendono me ma tutto il Paese”.

Pierre Di Toro

Il presidente della Francigena è stato messo sulla graticola dal giudice del lavoro del Tribunale del capoluogo. I licenziamenti dei dipendenti della ex Autoservice sono infatti stati dichiarati illegittimi e la società dovrà riassumere i nove lavoratori, col pagamento degli stipendi arretrati, i relativi interessi nonché i contributi assistenziali e previdenziali, per un totale che supera i 300mila euro.

Luigi Macchitella

Chapeau al commissario della Asl di Viterbo e alle sue idee chiare. Come quella di tagliare gli incarichi di primario (una valanga) dell’ospedale di Belcolle e ridurli di almeno il 35 per cento. Alla coraggiosa sortita è seguito l’assordante silenzio del mondo sanitario viterbese, con il che è facile vaticinare che l’azione del commissario dovrà superare una infinità di ostacoli (se non di trappole tout court).
Portale realizzato da