17112017Headline:
Promossi & bocciati

Domenico Merlani

Il leader viterbese di Unindustria ha avuto il coraggio di uscire per primo allo scoperto, affermando di essere disponibile a candidarsi alla guida della Camera di commercio e di avere alle sue spalle il consenso del 90 per cento della sua associazione. Si ricordi però che spesso, chi entra papa, poi esce cardinale.

Francesco Serra

Rifiuti/1 Il capogruppo del Pd a palazzo dei Priori ha tentato di uscire dal pantano nel quale si sono infilati sindaco e giunta provando a guardare oltre e mettendo in guardia sul fatto che la discarica di Monterazzano è in via di esaurimento. Differenziata spinta, produzione di cdr secco e termovalorizzatore per lui non sono una bestemmia. Ma sarà ascoltato?

Gianluca De Dominicis

Rifiuti/2 Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle ha fatto (finalmente) sentire la sua voce in tema di rifiuti, paventando la possibilità che nella Tuscia venga realizzato un inceneritore. Ha chiesto fermamente che una simile struttura non venga mai realizzata. Per bloccare tale ipotesi si è a lungo consultato col sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

Sandrino Aquilani

Il sindaco di Vetralla ha stravinto, battendo la concorrenza degli altri 59 primi cittadini della Tuscia, il premio “mattone d’oro” 2013, in quanto nel suo Comune i cittadini hanno dovuto pagare la più alta aliquota di Imu di tutta la Tuscia. Orgogliosi del primato conseguito, gli elettori stanno preparando al sindaco “ponti d’oro” per le prossime elezioni.
Portale realizzato da