25022017Headline:
Promossi e Bocciati

Francesco Battistoni

L’esponente del Pdl ovvero i misteri (gloriosi?) della politica. Già epurato per un seggio al Consiglio regionale (dove era assiso come capogruppo, in staffetta con il mitico Franco Fiorito, detto er Batman), è riuscito a conquistare il sesto posto nella lista Lazio2. Il suo merito? Essere disoccupato e tenere famiglia.

Piero Camilli

Imprenditore, ma anche sindaco di Grotte di Castro, ma anche presidente del consiglio provinciale (in quota Pdl), ma anche presidente del Grosseto Calcio. E – un sincero in bocca al lupo – il 24 e 25 febbraio rischierà di essere eletto Senatore della Repubblica, candidato al Senato Lazio2 nella lista Fratelli d’Italia.


Luciano Dottarelli

L’esponente del Pd prima è stato bocciato alla primarie per la scelta dei candidati al Parlamento. Poi ha tuonato contro gli inciuci perpetrati dai big del suo partito. Infine, ha guadagnato la coda della lista (posto n. 27 su 28) per il Senato Lazio. Il suo motto? Come diceva De Coubertin l’importante non è vincere, ma partecipare.


Massimo Fattorini

Un grande comico di razza si aggira a palazzo dei Priori. Per motivi che egli stesso ignora è assessore alle attività produttive e alla pubblica istruzione. Ma la sua vera specialità sono le gag. Pensate: ha chiesto scusa ai cittadini per l’acqua all’arsenico dopo aver bocciato la mozione del Pd sull’installazione dei dearsenificatori.


Portale realizzato da