30012023Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, economia, teatro e altro ancora...

CRONACA

Caprarola, ecco il progetto per la piscina

StelliferiCaprarola potrebbe avere presto la sua piscina. Oggi alle 16,30 presso il Palazzo della Cultura, in Via della Repubblica, sarà infatti presentato il progetto per la realizzazione del centro sportivo con piscina e del centro polifunzionale che sorgeranno in località La Paradisa. Il progetto è frutto di quattro anni di lavoro, necessari per ottenere la variante per la realizzazione dell’opera, che sarà finanziata con project financing attraverso la vendita dei locali commerciali che sorgeranno contestualmente. “Invitiamo tutti partecipare – afferma il sindaco Eugenio Stelliferi (nella foto) – Si tratta di un progetto molto importante che punta a dotare il nostro Comune di un impianto sportivo moderno e funzionale e in grado di diventare un luogo di socializzazione. Un’opera richiesta a gran voce da parte della popolazione: adesso poniamo le basi per la sua realizzazione. Da parte di questa amministrazione, continuano l’impegno e la programmazione per la crescita del paese attraverso la realizzazione di strutture di qualità come appunto il Palazzo della Cultura, il futuro teatro e adesso anche il centro sportivo”.

Provincia, presentato il progetto sulle “botteghe di mestiere”Il sindaco Mauro Mazzola

Presso la sala conferenze della Provincia di Viterbo, si è svolto un incontro per promuovere l’avviso sulle Botteghe di mestiere. Italia Lavoro, con la consueta competenza ed alta professionalità, ha illustrato nel dettaglio l’iniziativa, pensata per favorire l’occupazione giovanile ed il rilancio dell’artigianato nelle nuove generazioni. “Il nostro territorio – sostiene il presidente Mazzola (nella foto) ha fortemente bisogno di investire sui giovani, con azioni che favoriscano lo scambio e la trasmissione di nuove competenze. Attraverso la cabina di regia provinciale, si intendono coinvolgere tutti gli interlocutori locali, impegnati quotidianamente nel mercato del lavoro. L’avviso offre l’opportunità alle botteghe di filiera e settoriali di attivare tirocini della durata di sei mesi, nei settori dell’abbigliamento, agroalimentare, grande distribuzione, artigianato, stampa, ecc. I tirocinanti percepiranno un’indennità di euro 500 mensili, mentre ai soggetti ospitanti verrà garantito un rimborso di 250 euro mensili, per ogni tirocinio completato”.  Chi volesse conoscere maggiori dettagli sulle modalità di partecipazione al bando, può consultare il sito internet di Italia Lavoro www.italialavoro.it. Si è parlato, inoltre, del progetto Fixo Yei linea 6, relativo all’accompagnamento ed orientamento al lavoro dei ragazzi all’uscita dalle scuole. L’esigenza emersa è quella di lavorare insieme al servizio della collettività locale. L’incontro è stato moderato dal consigliere delegato provinciale Eugenio Stelliferi.

La nuova edizione del Gr Unitus

La nuova edizione del Gr Unitus si apre con gli ottimi risultati registrati dal Curriculum Investigazioni e Sicurezza del corso di laurea in scienze politiche e delle relazioni internazionali, poi l’interessante progetto di alternanza scuola-lavoro all’Orto Botanico che ha coinvolto gli studenti del Liceo classico e linguistico Mariano Buratti. In seguito si parlerà dei successi ottenuti grazie all’ottimo controllo di gestione dell’ateneo, come sottolineato dai dati recentemente pubblicati dal Sole 24 Ore; conclusione con l’Erasmus, raccontato dai suoi protagonisti, gli studenti.

Ronciglione, conclusa la manutenzione alla Fontana degli Unicorni

FONTANA_UNICORNI ronciglione

Si sono conclusi i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria riguardanti il ripristino della Fontana degli Unicorni in piazza Principe di Napoli a Ronciglione. I lavori di maggiore entità hanno riguardato il ripristino del sistema di ricircolo dell’acqua grazie all’installazione di nuove pompe, che permette, da oggi, notevoli vantaggi nel risparmio idrico. In aggiunta a questi interventi, è stata effettuata la pulizia e la manutenzione delle vasche, oltre al cambio dei filtri d’ingresso dell’acqua. A breve verrà anche ripristinato l’impianto d’illuminazione. La Fontana Grande (o degli Unicorni, o dei Cavalli Marini) è attribuita popolarmente al Vignola e fu completata tra il 1565 e il 1566. Costituita da due vasche in pietra arenaria è ornata da sculture bronzee.

ECONOMIA

Ecco Tibex, il circuito di credito commerciale del Lazio

Si è tenuta a Viterbo, presso l’incubatore ICult di Bic Lazio, la presentazione di Tibex.net, il circuito di credito commerciale del Lazio. Il Circuito è stato presentato alle startup ospitate nell’Incubatore e a tutti gli imprenditori e professionisti locali che incuriositi hanno partecipato all’evento. Durante l’incontro l’AD del Circuito, Giovanni Ineichen, ha illustrato come attraverso Tibex, le startup e le imprese della provincia di Viterbo possono fare rete sfruttando nuove sinergie commerciali e ridando valore al potenziale inespresso dell’economia territoriale. Tibex ridisegna l’economia locale: interconnessa, collaborativa sostenuta dalla forza del gruppo e dalla fiducia reciproca. All’interno del Circuito Tibex le aziende si finanziano reciprocamente a tasso zero, la ricchezza rimane sul territorio e vengono privilegiate le imprese e le produzioni locali. Dopo il grande successo avuto in Sardegna con Sardex.net, il Circuito di Credito Commerciale sbarca nel Lazio anche nella provincia di Viterbo. Lo scopo principale è quello di permettere alle imprese locali di aumentare il proprio fatturato attraverso il loro potenziale inespresso, di abbattere i propri costi aziendali e, attraverso servizi di marketing a valore aggiunto, riconnettersi fra di loro e fare rete.

EVENTI

Emanuele Carelli e la raccolta di poesie “Celeste come i Cieli”

convegno montefiasconeComponimenti caratterizzati dalla profonda e salda fede che sorregge l’autore, le cui fonti di ispirazione sono i principi universali fondati sulla spiritualità cristiana più pura. E’ questo il filo rosso che lega i due appuntamenti e che, in due sabati successivi, vedono Emanuele Carelli presentare il suo volume “Celeste come i Cieli” (ed. Accademia Barbanera), una raccolta di 22 poesie la cui metrica è ispirata alla rima incatenata delle terzine dantesche: ogni Dedica è preceduta da una parte introduttiva e tutte hanno un filo conduttore, la figura di Maria di Nazareth. Il primo dei due eventi è in programma oggi, alle 17, a Montefiascone, presso il “Seminario Barbarigo” (sala del Settecento); l’altro è in calendario sabato 27, a Bagnoregio, sempre alle 17, presso l’auditorium “Taborra”. Oltre all’autore, in entrambe le occasioni saranno presenti Nevino Barbanera, presidente dell’omonima accademia, Giuseppe Rescifina, giornalista, don Roberto Fabiani, parroco di Marta, don Luca Fratini, parroco di Civitella D’Agliano. Nel corso degli eventi Roberto Cerboneschi leggerà brani tratti dal volume, mentre Serenella Fanelli proporrà intermezzi musicali al violino. L’appuntamento di Bagnoregio sarà introdotto dal sindaco, Francesco Bigiotti. Emanuele Carelli è originario di Capodimonte che da anni vive a Vetriolo, vivace frazione di Bagnoregio. Nella vita ha scelto con convinzione di dedicarsi agli altri, come operatore socio-sanitario in una struttura riabilitativa che ospita in gran parte ragazzi con handicap. Tra le sue passioni c’è la musica e la poesia, ed è seguendo questa seconda vena che, dopo alcune esperienze collettive, ha dato alle stampe la sua prima raccolta di poesie. In “Celeste come i Cieli” attraverso gli occhi della Vergine filtra la vita del Cristo; attraverso la penna di Emanuele filtrano le suggestioni soggettive di un uomo immerso nel mistero del divino. “Forse la poesia è il rispondere un innamorato grazie alla vita – scrive Carelli in conclusione della prefazione del libro -. Allora non trovo varco migliore di questo per accompagnare le mie emozioni al cospetto di Maria, poiché sublimi sono le rappresentazioni, ma incomplete al mio tocco. Farò miei alcuni versi del Novalis “Ti vedo su mille immagini, Maria, raffigurata con tratti amabili; eppure nessun è riuscito a dipingerti come ti vede l’anima mia”.

A Bagnoregio la presentazione del libro “Fiorino Tagliaferri: un grande cuore”

tagliaferri_vescovoLa presentazione della biografia curata da sorella Paola Moschetti dal titolo “Fiorino Tagliaferri: un grande cuore” sarà l’occasione per ripercorrere le tappe di una vita tutta vissuta nella donazione di sé, come prete, come insegnante, come guida dei maestri cattolici, come vescovo, come assistente generale dell’Azione Cattolica, come fratello di tutti coloro che avevano bisogno di una parola o di un aiuto. Mons. Tagliaferri è stato vescovo di Viterbo dal 1987 al 1997, primo vescovo della nuova Diocesi creata nel 1986 e lasciata da mons. Boccadoro per raggiunti limiti di età. E qui ha visitato ripetutamente le parrocchie e le associazioni, ha celebrato un sinodo diocesano, ha dato un’impronta al clero e ai laicato sulla strada della costruzione di una famiglia che superasse la frammentazione precedente. Ma se i viterbesi l’hanno conosciuto come loro pastore, mons. Tagliaferri è stato un prete e un vescovo che ha avuto un ruolo decisivo per la storia del movimento cattolico nel nostro paese nell’ultimo quarto del secolo ventesimo. E a tutti questi aspetti della sua biografia saranno dedicati gli interventi di Agostino Moscatelli, di M. Cristina Bisti e di Luciano Osbat che parleranno dopo i saluti di Francesco Bigiotti (sindaco di Bagnoregio) e di don Giusto Neri (Vicario episcopale nella Diocesi di Viterbo). L’appuntamento è a Bagnoregio, nell’Auditorium Tamborra (Via Fratelli Agosti) oggi alle 17.30.

ARTIGIANATO

Alla scoperta delle ceramiche medioevali e rinascimentaliceramica_medievale_ape

Oggi dalle 15 alle 16, la Cooperative L’Ape Regina e il Museo della città di Acquapendente propongono una visita guidata alla sezione museale dedicata alle ceramiche medioevali e rinascimentali, rinvenute durante gli scavi effettuati nel complesso di Sant’Agostino ad Acquapendente.  Le sale espositive ospitano la collezione di maiolica arcaica del Museo della città di Acquapendente, recuperata presso alcuni locali delle Scuole Elementari che riutilizzano gli ambienti dell’ex convento Agostiniano. Il materiale ceramico esposto copre un arco cronologico che va dalla prima metà del XIII ai primi decenni del XV secolo. Dopo la visita sarà possibile partecipare al laboratorio di ceramica “Artigiani Vasai” finalizzato alla costruzione e decorazione a incisione di un vaso in argilla. In occasione dell’evento, solo oggi dalle 16,30 alle 18,30, i ceramisti della B.A.M.A. (Bottega Artigiana Maioliche Artistiche) realizzeranno una dimostrazione al pubblico su come costruire dei manufatti in argilla utilizzando il tornio a pedale. I partecipanti alla giornata avranno la possibilità di vedere con i propri occhi la “nascita” di un manufatto partendo dalla lavorazione di una palla di argilla utilizzando l’antichissima tecnica del tornio a pedale, e parlare con dei professionisti che operano nel settore da oltre mezzo secolo. Il laboratorio di ceramica e la visita guidata sono rivolti a famiglie con bambini dai 6 anni in su. Il laboratorio artistico sarà realizzato sabato 20 febbraio dalle 16:30 alle 18:30. Lo stesso programma verrà ripetuto per altri iscritti sia la domenica 21 febbraio mattina dalle 10:00 alle 13:00 e sia nel pomeriggio dalle 16:30 alle 18:30. La visita guidata e il laboratorio hanno un costo complessivo di € 10 a partecipante. E’ possibile partecipare alla sola visita guidata (5 euro) o soltanto al laboratorio (3 euro).

TEATRO

Teatro per ragazzi a Castiglione in Teverina

All’Auditorium comunale Castiglione in Teverina c’ècastiglione in teverina “Il Teatro delle Famiglie”, rassegna di teatro. Ad aprire la rassegna, curata dal Teatro Null, domani alle 17,30 la Compagnia di Burattini Aldrighi presenta “Meneghino gran cuoco nel regno di Sempreallegri” di e con Valerio S. Saccà. Il terribile Conte Trombetta si è impadronito del potere nel regno di Sempreallegri e per diventare Re vuole sposare la Principessa Diamantina, ma non temete, Meneghino e Lindoro riusciranno a sistemare ogni cosa e a riportare nuovamente il regno in allegria. Una fiaba, dove intrighi, spettri e tante bastonate divertiranno spettatori di ogni età. Valerio Saccà, che è stato a bottega dal Maestro Daniele Cortesi, scrive, scolpisce i suoi Burattini nel profumato legno di cirmolo, dipinge i fondali e ne cura la regia, coadiuvato da suo fratello William, assistente di baracca, come avviene nelle migliori famiglie di artisti della Commedia dell’Arte. Questo è il primo di tre appuntamenti nel corso dei quali i bimbi di tutte le età e le loro famiglie potranno trascorrere insieme dei pomeriggi in allegria. “Ventunesimo anno di lavoro continuato nella Teverina, teso alla promozione e alla diffusione del Teatro, un progetto culturale che ha coinvolto ogni strato sociale e persone di ogni età – dichiara il direttore artistico Gianni Abbate – Il 2016 è un anno di nuove produzioni e nuovi progetti rivolti soprattutto a bambini e famiglie. Crediamo fortemente, infatti, che il bambino non sia lo spettatore del domani, come molti sostengono, ma che sia ben consapevole, spesso più dell’adulto, di cosa sia il Teatro. Il bambino pratica quotidianamente, attraverso il gioco, la rappresentazione di altro da sé, ed è capace di osservare uno spettacolo con attenzione e spirito critico, ma soprattutto con quella fiducia verso il gioco della finzione, quella disponibilità a lasciarsi trasportare dalla fantasia, che in buona parte degli adulti è stata smarrita. La nostra ambizione è di far sì che il Teatro divenga per i bambini d’ogni età, un compagno di viaggio per la vita, un impulso dell’anima, una necessità di prender parte come spettatore consapevole a una grande festa collettiva, così com’era il Teatro ai suoi albori”. Tre appuntamenti, per questa prima Rassegna, che sorprenderanno e divertiranno allo stesso tempo, per condividere un’esperienza che unisce, nel nome del gioco e della fantasia, bambini, genitori e nonni”. Ad ogni spettacolo sarà estratto a sorte un libro per l’infanzia offerto dalla Cartolibreria Arcobaleno di Castiglione in Teverina. Ingresso 3 euro bambini e 5 euro adulti. Info: 3471103270 – iportidellateverina.it

SPORT

Basket femminile, la Defensor impegnata a PalermoDEFENSOR timeout

Settima giornata del girone di ritorno per la Defensor che, oggi, è impegnata a Palermo sul parquet della Maddalena Vision. Di fronte alle gialloblù ci sarà una delle squadre più in forma del momento, capace di raccogliere sette vittorie nelle ultime otto giornate e di salire fino al quarto posto provvisorio in classifica, con quattro punti di vantaggio sulla Defensor. Una squadra decisamente diversa da quella che, nella sfida di andata, cadde per 57-54 al PalaMalè sotto i colpi di una Yordanova da 23 punti. Rispetto a quel gruppo è cambiato il coach (Roberto Torrieri al posto di Piero Musumeci) ma soprattutto è cambiato l’atteggiamento di un gruppo costruito per essere protagonista di un campionato di vertice ma ritrovatosi nelle zone basse della classifica. La vigilia di questa trasferta non è certo tranquilla per la Defensor, già sicura di dover fare i conti con un’assenza pesante e forse costretta a rinunciare in extremis ad un’altra atleta di primissimo piano. Il forfait sicuro è quello di Giulia Ciavarella, convocata per un raduno con la Nazionale 3 contro3 e dunque indisponibile per la sfida di Palermo. Oltre alla seconda realizzatrice e seconda rimbalzista stagionale, coach Carlo Scaramuccia potrebbe dover fare a meno anche della sua top scorer e miglior rimbalzista, Roksana Yordanova, fermata da un problema fisico nella mattinata di ieri. Al momento non è certa nemmeno la sua partenza verso Palermo, con una decisione in proposito che potrà essere presa solamente all’ultimo minuto. La palla a due dell’incontro è stata anticipata alle 15,15 per consentire alla formazione viterbese di rientrare con l’aereo in serata. Gli arbitri saranno Lucia Bernardo di San Nicola la Strada (Ce) e Simona Belprato di Cercola (Na).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da