02122023Headline:

Una “concubina” del sindaco Tidei esce allo scoperto e commenta: Deve dimettersi subito

Redazione

Viterbo, 27.9.23

L'”affare s’ingrossa”. Una delle signore che si erano appartate con il sindaco di Santa Marinella all’interno della Casa Comunale, ha fatto outing su un giornalone vicino alla sinistra: La Repubblica.

Mentre il marito della predetta parlava di chiacchericcio cittadino dell’ipotesi fosse sua moglie quella filmata, la stessa ha tolto ogni dubbio.

Interessante leggere che tra i due vi era una conoscenza personale (forse già biblica ?) e che la stessa si fosse recata nell’ufficio di Tidei per lavoro.

Qualcosa, però non regge. Secondo Tidei gli incontri sarebbero avvenuti fuori dall’orario di lavoro e con gli uffici chiusi, mentre la signora riferisce essersi recata dal sindaco per lavoro. Non vogliamo essere malevoli e ritenere “lavoro” accoppiarsi con il sindaco, ma di certo curiosi di sapere se la stessa era per farsi raccomandare per un’ ipotesi lavorativa o no e che abbia dovuto pagare il “prezzo” del favore immolando la sua serietà di moglie e madre, a richiesta del sindaco.

Questo si dovrà sapere. anche se non ci sono reati, il problema politico resta e pesa molto. E’ inaudito che un primo cittadino, specialmente un Tidei che strombazza ai quattro venti la sua onestà e correttezza, cada in un fatto simile. O è cretino, che non si rende conto che a nessuna donna si può chiedere un favore sessuale di fronte ad una richiesta d’ufficio ed anche non capire che un ufficio pubblico possa essere “monitorato” da inquirenti dopo un specifica denuncia, o. poco di buono. che si approfitta della sua autorità per farsi i comodi suoi in ogni occasione possibile. Oggi, il corpo di una donna, un altro giorno qualche pretesa economica nei confronti di qualcuno.

Per un personaggio simile non ci sono scusanti. E’ persona inaffidabile.

Per la sua residua dignità personale, per la serietà infangata del suo ruolo e la caduta a picco anche dei suoi elettori si deve dimettere.

Non ci possono altre strade.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da