12072024Headline:

Allora è proprio vero: al Comune non interessano le Terme, boicottate quelle libere, incensate solo quelle private

Le “fu” Terme del Bagnaccio

di Andrea Stefano Marini Balestra

Viterbo,22.6.24

E’ a questo punto chiaro che all’Amministrazione comunale proprio di un comune che si vanta essere un centro termale di valore internazionale, la cura delle Terme, non interessa, anzi.

Dapprima va considerato la totale assenza di progetti per la riapertura delle Terme ex INPS, ormai in totale abbandono ed in progressivo disfacimento dei fabbricati.

E dire che sono proprietà del Comune.

Poi, il totale disinteresse a risolvere il problema (che mai in precedenza c’era stato) delle Libere Terme del Bagnaccio e, ciliegina sulla torta, l’abbandono delle Piscine Carletti e delle pozze del Bulicame, dove non ci si arriva solo su stradine dissestate.

Non crediamo sia buona pratica amministrativa trascurare proprietà pubbliche,quindi boicottare impianti ed iniziative che non siano solo “lusso”.

A questo punto qualche dubbio sulla trasparenza di qualcuno viene.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da