13072024Headline:

Giovanni Faperdue si felicita della “soluzione” rotonda: contento lui !

Giovanni Faperdue

Redazione

Viterbo,12.6.24

Scorrendo i social, ormai strumento di divulgazione dell’italico pensiero, lo storico Giovanni Fapedue, l’eroico cittadino che ebbe manifestare per il cattivo funzionamento della “Rotonda” del Cimitero in Cassia Nord, si dichiara contento della soluzione praticata in via sperimentale e, precisamente la chiusura della rotonda con possibilità di scorrimento viario diretto solo per dirigersi fuori o entro Viterbo sua Cassia nord.

Era lapalissiano, che interrompere la facoltà per i veicoli di girare verso il Centro comemrciale (per chi viene da Viterbo) e per chi deve andare verso Via Garbini (per chi viene da Montefiascone) avrebbe sollevato il problema della lunghe code che si verificarono per effetto dell’imbuto della rotonda mal progettata.

Ma, cè poco da gioire. L’ingorgo del traffico si è spostato all’altezza del distrinutore ex Pesci e nella rotonda dei Vigili del fuoco. Solo alcuni automobilisti più attenti evitano il traffico, passando per il Poggino, anche provenienti dalla Teverina, per connettersi sulla Cassia in uscita ed in entrata dalla città. Ma è una situazione che provoca maggiori percorrenze e grosso pericolo alle confluenze alt.Renault e prima Volvo per essere costretti immettersi o attraversare la stretta via Cassia in quei punti.

Senza tanti studi, si dia mano al “piccone demolitore”, si restringa il diametro dell’attuale rotonda si rifilino i marciapiedi che si sono e vedrai, che quando due vetture possano entrare in circolo, tutto sarà risolto.

Giovanni Fapeerdue, continua la tua lotta sino a che non sarà provveduto come sopra.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da