23112017Headline:

Chi dice che le banche non dànno soldi?

Luigi Manganiello e Massimo Caporossi

Luigi Manganiello e Massimo Caporossi

La Banca di Viterbo ci riprova e mette in campo dieci milioni di euro. Questa volta a sostegno delle imprese in difficoltà. Una analoga operazione l’istituto aveva già avviato all’inizio dell’anno con i mutui casa. Anche in quella circostanza dieci milioni, con l’obiettivo soprattutto di dare una mano alle giovani coppie. Ma non soltanto. Alla presentazione dell’iniziativa, ovviamente, anche i vertici delle associazioni imprenditoriali: il presidente di Unindustria Luigi Merlani, il direttore di Federlazio Giuseppe Crea, il segretario della Cna Luigia Melaragni.
Il titolo della nuova campagna dice tutto: S.o.s impresa. Perché le aziende della Tuscia sono in grande sofferenza. «Nel primo semestre dell’anno – ha ricordato il direttore generale della Banca di Viterbo, Massimo Caporossi – il 7% non ha fatto investimenti e si prevede che il 6% non ne farà nel secondo semestre». Da qui l’idea di mettere a disposizione i dieci milioni a tassi agevolati: variabile (con parametro Euribor a 6 mesi), minimo 5,00% per i soci e 5,25% per i non soci; fisso, minimo 6,00% per i soci e 6,25% per i non soci. «Che sono tassi – ha sottolineato Caporossi – al di sotto di due punti rispetto a quelli praticati dai maggiori istituti di credito nazionali». Le singole erogazioni potranno raggiungere un massimo di 200.000 euro e saranno deliberate al termine di istruttorie condotte dal Cda della banca. I tempi? Da un minimo di 15 giorni al massimo di un mese. Chiaramente l’istituto viterbese chiederà garanzie fideiussorie, cambiarie o di altra natura, comprese quelle consortili. Insomma, valuterà lo stato di salute di ogni singola ditta richiedente. I mutui avranno la durata di due anni e saranno concessi a favore di società di persone, società di capitali e ditte individuali. Dovranno essere destinati all’acquisto di scorte fino a due anni e a cinque anni per investimenti strumentali. «Il nostro è un tentativo serio di venire incontro alle imprese locali», ha rimarcato il presidente della Banca, Luigi Manganiello. «Comunque – ha puntualizzato il direttore generale – è una iniziativa vera a sostegno della nostra economia. Se avrà successo, siamo pronti a ripeterla. Perché è del tutto evidente che spiace veder morire tante aziende. E se le aziende muoiono, vengono cancellate non soltanto le certezze, ma anche le speranze».

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

19   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    E’ la stessa banca che fa pubblicità su questo sito, evviva due volte!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da