16062024Headline:

Nell’inerzia delle amministrazioni ci pensano i cittadini. Domenica 28 si pulisce la spiaggia di Tarquinia a cura di FARE VERDE

Tanti, troppi parlano, ma qualcuno fa

Bandiera Italiana e di FARE VERDE insieme

Redazione

Viterbo,23.1.24

Si sa, è naturale che sui lidi marini vada a finire, prima o poi, quanto sulla superfice del mare possa galleggiare, magari anche proveniente da centinaia di miglia di distanza.

E’ colpa della poca cura provocata dal rilascio in acqua di spazzatura, di perdite di carico da parte delle navi, di ramaglie cadute in acqua dalle sponde e cosi via. Certamente, una cura migliore nello smaltimento dei rifiuti sarebbe il primo rimedio a questi fatti, ma, proprio, per la vastità del mar Mediterraneo che bagna coste non tutte europee, le cui nazioni interessate non hanno è sempre presente un ambientalismo come quelle, in particolare nel nordafrica, che continuano ad “alimentare” di proprie spazzature le acque marine delle cui correnti le fanno spiaggiare sulle nostre coste.

E’ ovvio che sia un compito delle amministrazioni nostrane a provvedere alla rimozione e smaltimento di quanto sia finito sulle coste ed anche per la loro distruzione (vedasi però che un impianto che era stato previsto in Provincia per lo smaltimento di plastiche venute dal mare, sia stato bocciato), ma, nell’inerzia delle stesse la pulizie delle spiagge viene effettuata dai privati.

“Fare Verde”, un’associazione ecologista con sede nazionale a Bari e gruppi locali in tutta Italia, promuove l’iniziativa “Il Mare d’inverno” che prevede che i suoi associati, ecologisti si, ma non ambientalisti da salotto, vadano a ripulire i lidi che ricadono nelle coste dei loro centri.

Domenica 28 è il Gruppo locale di Tarquinia che scenderà in spiaggia per raccogliere quanto rimasto sull’arenile dopo le mareggiate d’inverno e cosi rendere fruibile l’arenile in previsione della prossima stagione balneare.

Ecco il Comunicato stampa pervenutoci:

“L’associazione Fare Verde, gruppo locale di Tarquinia, organizza la manifestazione ambientalista “Il Mare d’Inverno 2024”, giunta alla 33^ edizione.

L’azione di pulizia delle spiagge si svolge in tutta Italia e sul litorale tarquiniese si terrà domenica 28 gennaio 2024, dalle 9 alle ore 12.30, sulla spiaggia in località “Spinicci – Pian di Spille”.

L’ingresso sarà dall’agriturismo “Podere Giulio”, lungo la Strada provinciale Litoranea. L’evento ha ricevuto il patrocinio del Comune di Tarquinia.

“Sono invitati a partecipare i cittadini e gli amministratori pubblici – dichiara Fare Verde Tarquinia – la nostra è una manifestazione che vuole richiamare l’attenzione sulle condizioni in cui versano l’arenile e il mare italiano, aggrediti dall’inquinamento, dall’erosione costiera e dall’abbandono dei rifiuti.

Il mare e la spiaggia fanno parte dell’ambiente naturale – conclude Fare Verde Tarquinia – e devono essere difesi e tenuti puliti tutto l’anno, non solo nei mesi estivi.”

La manifestazione ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e del Comune di Tarquinia, e si svolge in collaborazione con le Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

Fare Verde, Gruppo Locale di Tarquinia (VT)

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da