08042020Headline:

Botte agli agenti dopo il concertone di fine anno

Il ragazzo avrebbe preso a calci e pugni poliziotti e sanitari del 118: disposto l'obbligo di firma

Fuori di sé la notte di Capodanno aggredisce gli agenti di polizia e il personale medico del 118 poco dopo il concertone di fine anno a piazza della Rocca, convalidato l’arresto del 25enne.

M.R., originario di Voghera, dovrà presentarsi tutti i giorni negli uffici della polizia giudiziaria per l’obbligo di firma.

A stabilirlo il giudice Giacomo Autizi che ieri mattina lo ha processato con rito direttissimo: il ragazzo, forse preda dell’alcol, all’alba del primo gennaio, avrebbe aggredito i paramedici presenti e, all’arrivo delle due volanti, si sarebbe scagliato anche contro gli agenti, spedendo in ospedale un ispettore con cinque giorni di prognosi.

Nel tentativo di opporsi all’arresto, avrebbe anche danneggiato l’auto del 113, colpendo con calci e pugni il vetro posteriore e la portiera della macchina.

Finito in manette con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni gravi e danneggiamento grave, ieri mattina è comparso di fronte al tribunale viterbese assistito dall’avvocato Remigio Sicilia.

Per il 25enne, il pm ha chiesto la convalida dell’arresto e l’obbligo di presentazione alla pg.

Dopo alcuni minuti di camera di consiglio, la decisione del giudice che, convalidato l’arresto, ha accolto le richieste dell’accusa. Per M.R. è stato disposto l’obbligo di firma.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da