25112017Headline:

Alla Scuola Edile il ricordo del commendatore

Ricordo Ciorba

Il ricordo del sindaco Marini

C’era la sala piena mercoledì pomeriggio alla scuola edile di via Alessandro Volta, dove è stato commemorato il commendator Alberto Ciorba, scomparso circa un anno fa, al quale è stata intitolata la sala riunioni dell’istituto.

C’era tanta gente, ma c’erano soprattutto quelli (tanti) che lo avevano conosciuto e che avevano avuto modo di apprezzarne le doti e la personalità che l’hanno accompagnato nel corso di tutta la sua vita.

Anche i figli tra il pubblico

Anche i figli tra il pubblico

C’era il sindaco Giulio Marini (che ha annunciato di aver chiesto al prefetto una deroga per intitolargli una via o una pizza prima dei dieci anni canonici), c’erano presidente e direttore di Unindustria Domenico Merlani e Tonino Delli Iaconi, c’erano presidente e direttore della Banca di Viterbo Luigi Manganiello e Massimo Caporossi, c’era – a fare gli onori di casa – l’attuale presidente della Scuola edile Andrea Belli.

C’erano tanti altri, e c’erano i quattro figli per un ricordo del “commenda” che è stato univoco e nel quale è stato sottolineato il suo amore per la cultura, per la città in cui era nato e ha vissuto, per il sociale. Alberto Ciorba – lo ha detto più d’uno – era l’amico di tutti ed era l’Amico (con la A maiuscola) di Viterbo. Una sua foto campeggerà per il futuro nella sala riunioni della scuola, insieme alla targa che porta il suo nome. Viterbo non vuole dimenticarlo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da