23052024Headline:

Chi sarebbbe il capoluogo della Provincia “Porta d’Italia” ? Già Fiumicino e Civitavecchia litigano

Fiumicino ed il suo porto canale

Redazione

Viterbo,23.4.24

Nella folle intenzione di rendere a pezzettini l’Italia, già tanto frantumata di per se, ci si mettono pure alcuni comuni a Nord del Lazio che chiedono lo scioglimento dei loro territori da quello di Roma Metropolitana, cioè, la vecchia dizione della Provincia di Roma.

Ma non solo frazionare la provincia di Roma, ma pure erodere quella di Viterbo che vedrebbe sparire dalla sua competenza Monte Romano e Tarquinia, disegnando il territorio a zig e zag,considerato che Montalto di Castro non aderisce alla proposta che proviene dagli altri comuni litoranei.

Il “divertente” della questione, è anche quello che appare ridicolo per la denominazione della nuova Provincia che sarebbe: Porta di Roma. Ricorda subito un grande centro commerciale in zona salario a Roma e certto inadatta per indicare un territorio anche con una sigla: impossibile PD (Padova), impossibile PR (Parma).

Ma, il sindaco di Civitavecchia sig. Tedesco, solo dopo aver ottenuto dal suo Consiglio Comunale l’ok alla prosecuzione dell’iter per il divorzio da Roma, ha già reclamato per il suo comune il titolo di Capoluogo, cosi entrando in contrasto con Fiumicino che già l’aveva preceduto nella pretesa.

Civitavecchia cosi vorrebbe sanare il vulnus che subì nel 1927/1929 quando Viterbo divenne provincia praticamente alle soglie del suo territorio e, solo per pietà, non venne incorporata nel territorio della neonata provincia di Viterbo, ma consolata lasciandola a Roma, mentre Fiumicino, un inesistente borgo di pescatori alla foce del Tevere, per effetto della costruzione di un aeroporto intercontinentale, è diventato un centro di ben oltre 80mila abitanti, dopo l’uscita dal Comune di Roma ed è oggi diventato il quarto comune più abitato del Lazio dopo Roma (2,700milioni), Guidonia (190,000),Latina (126,000).

Bella lotta, sarà diventare capoluogo di una Provincia che solo, per semplice buon senso, ci si augura mai nasca.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da