26092017Headline:

A Tarquinia demolito un immobile abusivo

«Ristabilito il principio di legalità». Lo ha affermato il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, commentando la demolizione di un immobile abusivo in località San Giorgio avvenuta nei giorni scorsi. «L’amministrazione ha eseguito la sentenza definitiva emessa dall’autorità giudiziaria. – prosegue il primo cittadino – e tutto è stato fatto nella massima chiarezza e trasparenza da parte degli uffici, rispettando le normative vigenti. Rimane lo stupore di chi ha voluto trattare la vicenda in modo così superficiale».

L’abuso, risalente al 1994, non era stato mai sanato. Il 18 settembre del 2003, il responsabile comunale del settore urbanistica, con la determina 10 (protocollo 17512), regolarmente notificata il 2 ottobre 2003, respinse la sanatoria delle opere abusive – per la mancata presentazione dei documenti previsti per legge entro il termine di tre mesi dall’espressa integrazione richiesta dall’amministrazione il 9 settembre del 1995 e poi il 19 dicembre 2001 -, perché “la domanda di sanatoria edilizia (presentata il 28 febbraio del 1995) risulta carente degli ulteriori versamenti dell’oblazione e dei versamenti degli oneri concessori ed è ampiamente decorso il termine prefissato per l’integrazione, per cui è da ritenersi improcedibile con il conseguente diniego del permesso in sanatoria”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da