23052024Headline:

Ieri 21 aprile, è stato il 2777 anno che esiste Roma. Ma chi lo ha ricordato ?

Perchè ha valore il "Natale" di Roma ?

Redazione

Viterbo,22.4.24

Una volta era festtività civile, si faceva orario ridotto a scuola e negli uffici ed era un’occasione per ricordare l’anno “ab urbe condita” che scandiva il trascorrere dei secoli prima dell’era cristiana.

In un momento “storico” del nostro tempo in cui appaiono più importanti date e festività religiose da solennizzare, l’oblio del dies natalis di Roma è un affronto alla civiltà, che, appunto nata sulle rive del Tevere, merita un ricordo perenne.

Paradossalmente, ci si ricorda del 21 aprile all’estero piuttosto che in Italia dove qualcuno si arrovella se dare giorno festivo a scuola il termine del Ramadam, ma nessuno più a scuola fa ricordare l’importanza della nascita della Città di Roma, la Capitale del Mondo.

Soltanto a Roma, una buffonesca americanata di far sfilare giovanotti travestiti da pretoriani e donzelle da vestali per il piacere dei turisti, ma non altrettanto una giornata di studio sul valore della civiltà occidentale che rappresenta l’Urbe nel terzo millennio.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da