15122017Headline:

A Santa Rosa serve il marketing

Fiera (9)“Cos’hanno più di noi Umbria e Toscana? Niente, a parte l’aver capito da almeno vent’anni la differenza tra promozione e commercializzazione”. Vincenzo Peparello, responsabile dell’area Turismo di Confesercenti, è uno che parla chiaro. E lo fa pure su Santa Rosa, evento a cui, si lascia sfuggire, “i viterbesi sono morbosamente attaccati”. Ebbene, la sua tesi è semplice: bisogna ragionare in termini di marketing pure con la patrona. E non si tratta di blasfemia, ma molto più banalmente di applicare le tecniche di vendita a un prodotto che non è più solo religioso. Insomma, dopo Filippo Rossi e Luciano Osbat, continuano gli interventi sul come far crescere la manifestazione simbolo di Viterbo.

“Dobbiamo creare intorno a Santa Rosa dei pacchetti turistici. Solo così potremo attrarre gente disposta a fermarsi non solo il 3 settembre”, specifica Peparello. Ma per farlo, è indispensabile che il Comune cambi marcia. “Quando invio alle agenzie di viaggio il programma di Santa Rosa – spiega – di solito siamo circa 15 giorni prima dell’evento, sapete che mi rispondono? Grazie per l’informazione. Perché i tour operator lavorano con mesi di anticipo, come si usa nel resto del mondo. Non a Viterbo, però, dove ci si riduce sempre all’ultimo momento”.

Ecco allora la ricetta della Confesercenti: “Un Comune – sostiene Peparello – che sappia davvero fare programmazione tra qualche giorno chiamerebbe tutte le associazioni di categoria per iniziare il confronto di idee sulla prossima edizione della festa. Solo in questo modo, potremmo essere sicuri di fornire un programma compiuto almeno sei mesi prima del 3 settembre”.

Cosa inserire nel programma? “Percorsi turistici, enogastronomici, visite museali, servizi ai turisti così – conclude – da riempire finalmente di contenuti la dicitura “Viterbo, città d’arte e cultura”. Altrimenti, continueremo a parlarci addosso dicendoci che siamo bravi e belli. Una forma di supponenza che però non richiama turisti né aiuta le attività a far girare l’economia”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

23   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Marketing? Ma se l’ha detto pure Filippo Rossi da Trieste che è un markettingficio!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da