23112017Headline:

Ciao 2013, dodici mesi vissuti tra alti e bassi

Addio 2013. Un anno che per Viterbo e la Tuscia è trascorso tra alti e bassi. Con la crisi economica che – al pari del resto d’Italia e d’Europa – l’ha fatta un po’ da padrona. Non solo. Un anno che ha lasciato irrisolti i problemi di sempre, quelli – tanto per intenderci – di cui si parla da lustri e lustri, ma che ha segnato anche forti novità che lasciano tiepidamente sperare in qualche cambiamento (ovviamente in meglio). Questo lo si vedrà nel 2014 che sta per cominciare. Intanto val la pena ripercorrere, attraverso gli eventi più significativi, l’anno che sta per concludersi.

GENNAIO: LA TUSCIA ALLE PRESE CON L’ARSENICO

arsenicoLa Tuscia alle prese con l’emergenza idrica. Le varie istituzioni (Regione, Provincia, Comune, Talete spa) si rimpallano la responsabilità su chi deve finanziare i dearsenificatori. In dicembre, gli scienziati dell’Università rilevano che quegli impianti (costosissimi) non risolvono il problema.

 

 

 

FEBBRAIO: ESPLODE LA FEBBRE PER GRILLO

grilloBeppe Grillo fa il pieno di voti e alle elezioni per il rinnovo della Regione il Movimento 5 Stelle diventa il primo partito del capoluogo. La tornata delle politiche è horror per il centro destra che per la prima volta non riesce ad eleggere né un deputato né un senatore.

 

 

 

MARZO: IL CONCLAVE DA’ OSSIGENO AL TURISMO

palazzo-papiDue papi danno ossigeno al turismo viterbese. Grazie alle dimissioni di Benedetto XVI (28 febbraio) e all’ascesa al soglio pontificio di Francesco (13 marzo) i media di tutto il mondo realizzano ampi reportage su Viterbo e sul  Conclave più lungo (1268-1271) della storia.

 

 

 

APRILE: SI SCOPRE CHE NELLA TUSCIA C’E’ LA ‘NDRANGHETA

gratteri nicolaUna frode milionaria tra Reggio Calabria e la Tuscia: la Mobile e la Finanza sgominano un sodalizio vicino all’ndrine calabresi. L’inchiesta del procuratore aggiunto  della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria Nicola Gratteri rileva che la Tuscia è “l’El Dorado della ‘ndrangheta”.

 

 

MAGGIO: IN COMUNE VITTORIA STORICA DEL CENTROSINISTRA

micheliniLeonardo Michelini e la sua lista civica “Oltre le mura” conducono le truppe del centro sinistra alla conquista di palazzo dei Priori dopo 18 anni di dominio assoluto del centro sinistra. La sala d’Ercole si tinge di rosa: dieci le elette sul plenum di 32 consiglieri.

 

 

 

GIUGNO: SCOPPIA IL CASO ESATTORIE SPA

esattorieL’indomani l’insediamento, Michelini& C. scoprono che Esattorie Spa, incaricata della riscossione dei tributi, ha un  credito nei confronti delle casse comunali di circa 4.450.000 di euro tributi riscossi e mai versati all’ente. Parte la denuncia alla Procura e alla Corte dei Conti. Il servizio passa ad Equitalia.

 

 

LUGLIO: CAFFEINA STRAVOLGE (IN POSITIVO) LA VITA CITTADINA

caffeinaScrittori, saggisti, attori, registi, cantautori, giornalisti, anchorman, polemisti, psichiatri, storici dell’arte, autori televisivi e radiofonici etc etc.: dal 27 giugno al 7 luglio, la settima edizione di Caffeina Cultura ha invaso il centro storico e ha di nuovo fatto il pieno, con una stima di 300 mila persone.

 

 

AGOSTO: IL TRIONFO DI VILLA LANTE

villa-lanteVilla Lante, mirabilia cinquecentesca di Bagnaia,  viene inserita dal ministro dei Beni culturali e alle attività culturali Massimo Bray nell’elenco dei monumenti più visitati d’Italia, avendo fatto registrare nella giornata del 15 agosto un aumento di accessi del 222,49% rispetto all’analogo periodo del 2012.

 

 

SETTEMBRE: UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PER SANTA ROSA

lettaIl 3 settembre, il trasporto di “Fiore del cielo” è ammirato dalle finestre di palazzo dei Priori dal presidente del Consiglio Enrico Letta (“Il mio governo è come la Macchina, non cade”) e dal presidente del Senato Pietro Grasso. Il 30, Gigi Proietti (alias Maresciallo Rocca) è cittadino onorario di Viterbo.

 

 

 

OTTOBRE: SI RICOMINCIA A PARLARE DI CENTRO STORICO 

centro storicoIl 18 ottobre Alvaro Ricci, assessore all’urbanistica e al centro storico, incassa il voto unanime del parlamentino comunale sulle linee guida orientate a definire interventi e progetti di riqualificazione e recupero dell’ambito urbano del capoluogo (ma anche delle frazioni) raccolto dalle mura.

 

 

NOVEMBRE: A CIVITA CASTELLANA E’ TUTTA UNA PARENTOPOLI 

maurysA Civita Castellana scoppia il caso “Parentopoli”: apre un grande magazzino della catena Maury’S (che poi a dicembre finirà in cenere a causa di un incendio doloso) e sono assunti figli, mogli e nuore dei  consiglieri di maggioranza, ma anche della minoranza di centro destra.

 

 

 

DICEMBRE: L’UNESCO SANTIFICA LA MACCHINA DI SANTA ROSA

baku2A Baku, capitale dell’Azerbaijan, alle ore 15,49 di mercoledì 4 dicembre, la Macchina di Santa Rosa – quale componente della «Rete delle grandi Macchine a spalla», che include anche la Varia di Palmi, i Gigli di Nola e i Candelieri di Sassari – è stata proclamata dall’Unesco patrimonio immateriale dell’Unesco.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

2   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    DICEMBRE BIS: SOLDI SOLO AGLI AMICI KAFFEINISTIVIVAVITERBICOLI

    A Viterbo, dopo l’ennesimo contributo al klan kaffeinavivaviterbicolo, anche Sassi e i sassi hanno capito che assegnare l’assessorato alla cultura al fedele cameriere di Filippo Rossi da Trieste è come mettere una volpe a guardia del pollaio.

  2. Giorgio Molino scrive:

    (…) dal 27 giugno al 7 luglio, la settima edizione di Caffeina Cultura ha invaso il centro storico e ha di nuovo fatto il pieno, con una stima di 300 mila persone.

    300 mila persone? BUM! Cala, cala, cala Trinchetto, come diceva un vecchio carosello.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da