05072022Headline:

“E’ un bilancio attento ai meno fortunati”

L'assessore Ciambella: "Mi sarebbe piaciuto che tutti avessero condiviso i fondi per le Rsa"

Il vice sindaco Luisa Ciambella con il fumetto di Ati, simbolo di Etruria Experience

Il vice sindaco Luisa Ciambella con il fumetto di Ati, simbolo di Etruria Experience

Assessore Luisa Ciambella, se lo aspettava?

“Che cosa?”.

L’approvazione abbastanza rapida del bilancio?

“Beh, proprio rapidissima non è stata…”.

Poteva andar peggio…

“Perché?”.

Qualche mese fa non era proprio scontato che tutta la maggioranza votasse compattamente.

“E’ stato importante il lavoro fatto sulla condivisione. Sono soddisfatta e ringrazio di cuore gli assessori e i consiglieri per il lavoro svolto”.

Nel merito, che ne pensa?

“Non è stato un bilancio facile. Come non lo è in nessuna città italiana, piccola o grande che sia”.

Ci vuole un pizzico di finanza creativa…

“No, non è questo. Ci sono una serie di forti limitazioni che arrivano dal governo. E con queste bisogna fare i conti. Non è semplice”.

Nonostante tutto?

“Nonostante tutto è un bilancio migliorato rispetto al passato, difficile dal punto di vista contabile, ma attento a non tagliare nulla ai servizi sociali, anzi a dare qualcosa in più. Più equo nel pagamento dei ticket per la mensa scolastica che ora sono proporzionali al reddito”.

Insomma tutto rose e fiori…

“Non sto dicendo questo. Rivendico un lavoro serio e intelligente per tutelare le fasce più deboli. E in questa direzione vanno anche i 100mila euro per i pazienti delle Rsa. Un provvedimento che mi avrebbe molto piacere se fosse stato condiviso anche dalle opposizioni. Non è avvenuto per loro problemi interni che non voglio spettacolarizzare. Comunque…”.

Comunque?

“Ho apprezzato anche l’atteggiamento delle opposizioni, molto più propositivo e costruttivo rispetto al passato”.

Ma non è passato nulla di quanto avevano proposto…

“Ognuno ha il suo ruolo e con responsabilità diverse. Però va dato atto che tutti, maggioranza e minoranza, operano per il bene della città, sia pure con visioni e proposte differenti”.

E il taglio delle tasse?

“Onestamente penso che non sia il bilancio lo strumento migliore”.

Cioè?

“Il bilancio è uno strumento rigido sul quale i margini di manovra oggi sono abbastanza limitati. Invece…”.

Il sindaco Michelini, tra l'assessore Ricci e il vice Luisa Ciambella

Il sindaco Michelini, tra l’assessore Ricci e il vice Luisa Ciambella

Invece?

“Credo che un aiuto concreto alle imprese possa arrivare da progetti come il Distretto turistico e culturale dell’Etruria. Che ha al suo interno meccanismi di sgravi fiscali che vanno assolutamente sfruttati. Che, inoltre, dà al sindaco occasioni per altri interventi significativi. Questi sono i passaggi davvero utili e innovativi. Non lasciamoceli sfuggire”.

A proposito, i prossimi passi per rendere operativo il Distretto?

“Delibera di Giunta e subito dopo la conferenza dei servizi con le regioni interessate. Faremo presto”.

Torniamo al bilancio.

“Un altro aspetto importante riguarda i lavori pubblici in città e nelle frazioni. Sono tante opere che impegnano fondi importanti. Le procedure, lo so, non sono velocissime e la burocrazia non perdona, ma l’assessore Ricci sta facendo il massimo per accelerare la cantierizzazione”.

Si poteva fare di più?

“Non spetta a me dirlo, ma mi permetto di segnalare che abbiamo cercato di incrementare i fondi per cultura, turismo e promozione di Viterbo e dei borghi comunali”.

La sintesi finale?

“E’ un bilancio figlio dei tempi e delle situazioni contingenti”.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da