05072022Headline:

Santa Rosa è sempre più uno spettacolo

Nei prossimi mesi saranno presentati due film dedicati a Santa Rosa

La macchina di Santa Rosa

La macchina di Santa Rosa

Cresce ogni anno di più l’interesse verso Viterbo ed il grande spettacolo offerto dal trasporto della macchina di Santa Rosa. Non si tratta solo dell’aumento delle presenze o dei tanti turisti che stanno imparato ad apprezzare le bellezze della città dei papi, ma è in atto un vero e proprio cambiamento. Da qui la volontà di raccontare anche con la forza dei supporti audiovisivi la bellezza e l’unicità della storia della patrona di Viterbo e della festività a lei dedicata. Saranno infatti ben due i film che racconteranno sia la vita di Rosa che la grande bellezza del trasporto dal punto più alto della macchina.

Il 25 febbraio sono ufficialmente iniziate le riprese del film Santa Rosa da Viterbo. Nel ruolo della giovane Santa ci sarà Clarissa Mazzi,  che con i suoi 18 anni è pronta ad entrare nel ruolo di Rosa. La ragazza verrà inoltre affiancata dall’interprete di Caterina, madre della Santa, Alessia Tocco. A Giorgio Saggini è stato affidato il ruolo di Giovanni il padre di Rosa. Il termine delle riprese è previsto per la fine di maggio, mentre, la presentazione del film, avverrà la sera del 4 settembre in occasione della festa.

Santa Rosa da Viterbo

Santa Rosa da Viterbo

Con ‘’Lo sguardo di Rosa’’ poi sarà possibile vedere per la prima volta cosa vede Santa Rosa dall’alto della macchina durante il trasporto del 3 settembre. Una novità del film documentario girato e prodotto da Fabio Segatori. Viterbese di nascita, Segatori conosce bene la tradizione del Trasporto, il legame che da sempre unisce la città alla Santa e lo sforzo di quel motore umano costituito dai facchini. 52 minuti di durata, con un montaggio e una narrazione serrata che Segatori intende presentare in prima assoluta il 16 dicembre al Teatro Unione. Ma ‘Lo sguardo di Rosa’ varcherà anche l’oceano per essere proiettato successivamente in Canada. E dal 17 il dvd sarà in vendita. Forse chi è di Viterbo lo saprà già, ma è comunque importante e significativo poter raccontare con dei film la grande e particolare unicità che c’è  all’interno di questo evento.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da