18112019Headline:

”Lo sport entra nelle carceri” a Mammagialla

Il progetto proseguirà nei mesi di gennaio e febbraio

Si è conclusa a Viterbo la prima parte del progetto “Lo sport entra nelle carceri”, voluto da Regione e Coni Lazio, in collaborazione con le direzioni degli istituti di pena di 12 strutture delle varie province. Nel capoluogo della Tuscia, presso la casa circondariale di Mammagialla, si è tenuta la seconda edizione del quadrangolare di calcio. Al mini torneo hanno partecipato le due formazioni interne alla struttura, ovvero i padiglioni D1 e D2 (allenati rispettivamente dai tecnici Romolo Ercoli e Massimo Baggiani) e le squadre dell’Aia (Associazione italiana arbitri) e del Sodalizio facchini di Santa Rosa.

La finale, giocata tra D2 e Facchini, ha visto la vittoria di questi ultimi con il risultato di 4-1, ma solo a capo di un match comunque combattuto ed equilibrato per larga parte della contesa.

Il progetto “Lo sport entra nelle carceri” proseguirà nei mesi di gennaio e febbraio con tornei di scacchi e lezioni di sala pesi sotto la guida di tecnici qualificati.  Un ringraziamento particolare alle squadre partecipanti, alla Sezione AIA di viterbo per la presenza arbitrale delle gare, ma soprattutto un grazie a dirigenza e personale della casa circondariale Mammagialla.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da