17062019Headline:

Rifiuti, in arrivo altre tonnellate da Roma

Gli impianti di Malagrotta a mezzo servizio per manutenzione

Ancora una volta, toccherà agli impianti delle città limitrofe riuscire a salvare Roma dall’emergenza rifiuti. Saranno infatti sette le strutture – tra cui quella di Viterbo – che dovranno dividersi tra loro una ulteriore quota di immondizia prodotta dalla Capitale.

In questo caso però, ad originare la nuova richiesta di aiuto ci sono le necessarie attività di manutenzione che comporteranno la chiusura parziale dei due stabilimenti Tmb di Malagrotta fino a metà settembre. E’ per questo che 500 tonnellate di rifiuti giornalieri, indifferenziati e non, verranno divisi ed inviati in parti tra le altre strutture del Lazio, al fine di non aggravare ulteriormente la già pessima situazione di Roma.

Essendo una manutenzione programmata, Ama si è mossa per tempo e già dal mese di aprile ha inviato una richiesta di disponibilità ad accogliere una quota delle 500 tonnellate agli altri impianti di trattamento. Oltre al tmb di Ecologia Viterbo dunque, anche Rida Ambiente ad Aprilia, Saf di FrosinoneCsa a CastelforteEcosystem a PomeziaPorcarelli (unico impianto di trattamento meccanico a Roma) e Tecnoriciclo Ambiente di Anagni, sono le sette aziende che hanno dato il loro consenso ad accogliere e lavorare una ulteriore quantità di rifiuti.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da