17112019Headline:

Aggredito da un 67enne con un coltello da cucina

La vittima, di 24 anni, si è costituita parte civile nel processo a carico dell'uomo

CAPRAROLA – (b.b.) Lo avrebbe colpito all’addome con una lama di circa 10 centimetri e lo avrebbe fatto finire in ospedale con una prognosi di 40 giorni.

Alla sbarra per lesioni gravi e porto abusivo di armi, un romano, classe 1950, che il primo settembre del 2017 a Caprarola si sarebbe scagliato contro un giovane di 24 anni, colpendolo all’addome con un coltello da cucina.

Venerdì mattina, di fronte al giudice Gaetano Mautone, prima udienza di ammissione prove a carico del 69enne, difeso dall’avvocato Sergio Racioppa: l’uomo, nato a Roma ma residente da anni nel piccolo centro della Tuscia, deve rispondere di lesioni aggravate e porto abusivo di armi, perché ”senza giustificato motivo portava fuori dalla propria abitazione un coltello con lama di 9 centimetri”.

La giovane vittima, di 43 anni più piccola dell’imputato, si è costituita parte civile ed è rappresentata dall’avvocato Emanuele Barbacci.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da