30032020Headline:

Corniglia (M5S): ”Basta brutte copie degli attacchi dei politivi nazionali”

''Per il sindaco di Tarquinia moriremo tutti, ci auguro di sopravvivere''

Per il Sindaco di Tarquinia, distante solo 19 km da Montalto di Castro, ‘moriremo tutti’ di coronavirus.

Augurando ovviamente ai tarquiniesi e a noi tutti di ‘sopravvivere’ al virus, come consigliere comunale mi preme fare alcune considerazioni.

Proprio domenica 22 marzo, in cui finalmente i dati del bollettino quotidiano lasciano intravedere qualche speranza nella diminuzione del numero dei contagiati giunge questa preoccupante dichiarazione.

Casualmente il giorno dopo la presentazione del nuovo decreto da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte definita dal Sindaco uno ‘sketch pubblicitario’.

Un attacco politico durissimo contro il Governo Italiano coincidente con un altra video dichiarazione ancor più grave di un assessore del comune di Tuscania.

In sintesi la soluzione al problema coronavirus è commissariare il Governo appellandosi direttamente al Presidente della Repubblica.

Ci vuole un Commissario, ‘un uomo con le palle’, afferma il Sindaco.

Non posso credere che non sappia che un Commissario c’è già e si chiama Domenico Arcuri (forse preferiva Bertolaso?).

È ora di smetterla con questi attacchi che sembrano una brutta copia delle dichiarazioni dei politici nazionali del centrodestra. È in assoluto il momento più difficile dalla fine della guerra ed è necessaria la massima collaborazione tra le forze politiche.

Come si fa a non ammettere che le decisioni prese dal governo sono concertate con i massimi esperti del settore. Il comitato di crisi, la protezione civile, l’istituto superiore di sanità, tutte la associazioni di categoria e le parti sociali, le regioni solo per fare alcuni esempi.

Vogliamo forse far credere alla favola dell’uomo solo al comando che decide tutto in completa autonomia ?

A Montalto responsabilmente abbiamo dato disponibilità a collaborare in questa emergenza sempre che la maggioranza lo voglia.

E smontiamo un’altro luogo comune, chiudere tutto anche i servizi essenziali è uno spot elettorale e un Sindaco non deve dirlo. Occorre esigere dai cittadini il rispetto dell’unica cosa che viene ripetuta da mesi: stare a casa e limitare il più possibile i contatti sociali.

Un Sindaco deve anche arrabbiarsi se i suoi concittadini non stanno a casa e non rispettano le leggi, ma non deve mai togliere loro la speranza e la fiducia nell’uscire da questo incubo.

Voi che avete la responsabilità dei governi locali iniziate a pensare a come ripartire, a come rimettere in sesto il settore turistico, a reperire tutte le risorse economiche extracomunali possibili, a predisporre agevolazioni e forme di aiuto per le imprese cosi che quando arriveranno i finanziamenti sarete già pronti.

In questo la nostra amministrazione sa già che se vorrá avra la nostra collaborazione.

Il Sindaco di Tarquinia conclude il suo video comunicato dicendo ‘mettiamo dei tecnici e mandiamo a casa i politici’, quindi sta a significare che rassegna le sue dimissioni ed invoca un commissario tecnico ‘con le palle’ anche per Tarquinia e forse altri Comuni? O questo discorso riguarda solo il governo nazionale?

Uomini e donne con le ‘palle’ escono tutti i giorni dalle case per svolgere il loro lavoro ed hanno già troppe preoccupazioni cui pensare.

Francesco Corniglia, consigliere comunale M5Stelle Montalto di Castro

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da