25042024Headline:

Problemi alla mano (e tecnici): Di Luisa rinvia

La difesa del titolo Ue, prevista per sabato a Montefiascone, slitta al 16 maggio (a Viterbo?)

Il manager della Opi2000 Salvatore Cherchi

Il manager della Opi2000 Salvatore Cherchi

Contrordine guantoni: quella che avrebbe dovuto essere una grande serata di boxe, sabato prossimo al palazzetto di Montefiascone, è stata rinviata. Al 16 maggio prossimo. E tutti gli appassionati che avevano già l’acquolina in bocca per l’evento, quelli che sentivano pompare l’adrenalina, soprattutto i tifosi di Andrea Di Luisa – l’idolo di casa – dovranno aspettare un altro mese. Una vera e propria maledizione, visto che l’incontro avrebbe dovuto disputarsi inizialmente sull’isola di Malta, poi a Montefiascone, e ieri è stato ulteriormente spostato, nel tempo e probabilmente nello spazio.

La comunicazione del rinvio è arrivata quasi contemporaneamente dai profilo Facebook dello stesso pugile viterbese e della società organizzatrice, la Opi2000 di Salvatore Cherchi. Problemi alla mano sinistra per Di Luisa, che avrebbe dovuto difendere il titolo di campione dell’Unione europea dei pesi supermedi dalle ambizioni del 26enne francese Kevin Thomas Cojean: niente di preoccupante, ma abbastanza per suggerire uno slittamento, anche in vista dei futuri impegni – anche su palcoscenici più prestigiosi – dello stesso protagonista principale. Cerchi ha parlato anche di “altri piccoli problemi. Non volevamo rischiare nulla dal punto di vista organizzativo”. Assicurando comunque che il 16 maggio sarà ancora la Tuscia ad ospitare l’evento “probabilmente a Viterbo”. Una buona notizia visto che la grande boxe manca dal Palamalè dal settembre scorso, in occasione della riconquista del titolo italiano da parte dello stesso Di Luisa nel giorno (che rimarrà nella storia della boxe italiana) del gran rifiuto dello sfidante Diego Velardo, che non si presentò sul ring all’ultimo momento, lasciando basiti spettatori e addetti ai lavori e consegnando la cintura tricolore al padrone di casa.

Bisognerà dunque aspettare il 16 maggio prossimo per assistere al match europeo e al ricco programma di sottoclou che vedrà in azione tanti pugili importanti della scuderia Cherchi, da Mirko Larghetti al tarquiniese Luca Podda fino a Diego Di Luisa, fratellino (si fa per dire) di Andrea.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da