14042024Headline:

Sanremo: il calvario minuto per minuto

La semifinale del festival, le prove dei viterbesi Alessio Bernabei e Dear Jack, più il resto

Garko mani di forbice

Garko mani di forbice

Fosse stato di dover vedere Italia-Germania del ’70, uno magari partiva pure felice. Per volare più bassi, inoltre, ci si poteva anche accontentare di un Milan-Alessandria di Coppa. Che, in fin dei conti, ha avuto comunque il suo fascino.
Ed invece no. Niente. La semifinale che vi veniamo a raccontare oggi è quella di ieri. Cioè, della notte (in bianco) appena trascorsa. Quasi cinque ore di diretta Rai. Una frazione di tempo interminabile, se si considera che si sta parlando del (maledettissimo) festival di Sanremo.
E perché uno avrebbe dovuto ciucciarsi tutta ‘sta tragedia? Semplice. Perché sul palco hanno suonato (eufemismo) e cantano (secondo addolcente) anche due viterbesi. Alessio Bernabei e i suoi ex Dear Jack. Coso e i cosi.
Vediamo quindi com’è andata. Attraverso una telecronaca stile Brunone Pizzul, minuto per minuto (circa). Ma in differita.

Ore 20 Nonostante il diluvio si opta per una teglia di pizza da asporto. Margherita più peperoni e cipolla. La non digestione aiuta l’insonnia, dicono

Ore 20.20 La pizza è finita. Rimangono la birra e il relativo allegato altresì conosciuto come “rutto libero”. Forse verso le 11 si virerà sulla frittatona. Sempre di fantozziana memoria

Ore 20.53 Fuori piove. Andiamo a letto? No, non si può. E i gatti devono ancora mangiare

Ore 21.01 Prima brutta notizia. Bernabei si esibisce per decimo. C’è da aspettare. I Dear Jack tredicesimi. Almeno sono vicini

Ore 21.02 Le brutte notizie non arrivano mai da sole. I gatti hanno mangiato. Ma dopo i Dear Jack toccherà di sentirne altri sette prima di sapere gli eliminati

Ore 21.03 Basta con le brutte notizie. Anche se dovessero eliminarli entrambi, oggi uno potrebbe comunque essere ripescato tramite televoto. Pure stasera je tocca, quindi. Che culo

Ore 21.05 Oh, dice che i ggggiovani cantano da un quarto d’ora. Poco male. Nessuno è viterbese. E manco limitrofo, tipo Sorano. Amen, direbbe Francesco Gabbani. Per rimanere sul pezzo

Ore 21.14 A sorpresa ripescano una giovane. Non è in gara, ma canta lo stesso. Così, tanto per andare un po’ più per le lunghe

Annalisa all'Ariston, due lavatrice

Annalisa e l’Ariston e un vestito osceno

Ore 21.20 Si parte: Annalisa. Daje, che prima famo e prima annamo. Come disse l’arbitro Cilli a Piansano

Ore 21.30 Zero Assoluto. Nomen omen. Pausa pipì

Ore 21.35 Lanciato l’hashtag #diocarochesonno. Fiducia, orsù. Siamo già a meno due

Ore 21.36 Gabriele Garko è espressivo come un tramezzino uovo e salame. Più salame che uovo. Si scalda intanto Rocco Hunt, di notte rapper, di giorno geometra del comune

Ore 21.40 Zucchero! No, la figliola Irene. Tutta la mamma, grazie a dio

Ore 21.45 Caccamo e Iurato. Ma che è uno scherzo o ogni dieci concorrenti son costretti a prenderne due dalle liste speciali? Comunque, rimpiangiamo “Non amarmi”

Ore 21.46 Certo che Sangiorgi dei Negramaro scrive per cani e porci è? Gira voce che per 10 euro ti butta giù pure la lista della spesa

Ore 21.58 Enrico Ruggieri. Ma non faceva Mistero su Mediaset? Bo, mistero (sulla Rai)

Ore 21.59 I conti (non Carlo) non tornano. Alle dieci già sei sono andati. Rimarremo schiacciati sotto l’ospite, garantito

Ore 22.04 Francesca Michielin. Dovrebbe durare poco, come lo zio Leonardo

Ore 22.05 Dirige l’orchestra il maestro Beppe Vessicchio. Ancora vivo. Applauso

Ore 22.11 Elio e le storie tese. “Vincere l’odio”. Grande pezzo. Ma stasera risulta difficilino farlo

Ore 22.19 La Patty (Pravo). Cinquant’anni di carriera e non sentirli. Anzi, non sentirla. Non ce se capisce gnente. Rimettetela sotto spirito

Ore 22.25 Su Mtv c’è Cracco. Quasi quasi

Ore 22.30 Spunta il primo super-ospite, Brignano. Che è come chiamare super-macchina una Lada Niva. Non è in gara. Si può dormire 15 minuti. Sveglia programmata

Alessiuccio nostro gajardo e tosto

Alessiuccio nostro gajardo e tosto

Ore 22.43 Ecchelo. Alessio Bernabei. Giacca-divano orientale. Truccato che manco Platinette. Balletto col piedino che gonfia il canotto

Ore 22.48 Il delitto è consumato. La strada per uscire dal tunnel dell’esclusione ancora in salita. Ma almeno siamo a metà

Ore 22.52 Neffa per il giro di boa. E pare, stando all’esibizione, che in barca sia concesso anche il crack

Ore 23.00 Gabbani vince la sezione Nuovi mostri. Ari-Amen

Ore 23.05 Valerio Scanu canta un pezzo di Fabrizio Moro. Ci mancano solo il cilicio e i ceci sotto le ginocchia

Ore 23.06 Allucinazioni impreviste: ma chi è quello, Conti o Idris?

Le Caro Giacomo

Le Caro Giacome

Ore 23.12 Ecchele. I Dear Jack. Quattro maggiordomi più l’omino delle Tabù. Ma quello almeno cantava, questo gorgoglia

Ore 23.15 Dopo “Mezzo respiro” si ricomincia a parlare con ottimismo di eutanasia. Pure loro rischiano forte

Ore 23.23 Secondo super-ospite: Elisa. Vale il discorso di Brignano, ma più Fiat Palio che Lada Niva. Di nuovo sveglia attiva

Ore 23.42 Beccato un corso di Ukulele per principianti su YouTube. Ottima alternativa. “Stand by me”. Accordi: C, A minore, F, G. Siamo già parecchio avanti rispetto al chitarrista di Patty Pravo

Ore 23.43 Noemi riapre le danze (macabre)

Ore 23.52 Il deejay latino, J Balvin. Chiudete le porte, semo tutti. Free drink e complimenti per l’accappatoio rosso

Ore 00.00 Gli Stadio, signori. In alto le panciere. Su Mtv intanto Cracco ha dato, beato lui

Ore 00.06 Si contano i vivi, come a Waterloo. E si fa anche presto

Ore 00.08 Salvate il soldato (‘nnamurato) Arisa. La migliore voce, per ora. Poi vedremo. Sempre che quelli dopo siano ancora svegli

Ore 00.09 Vincerà lei. Ci scommettiamo. Noi, il ct Conte e Beppe Signori

Lorenzo Fragola, frutto di stagione

Lorenzo Fragola, frutto di stagione

Ore 00.11 Macedonia di frutta: si parte con Fragola Lorenzo

Ore 00.20 Al Tg1 si parla di Borsa e Papa. Finalmente qualcosa di divertente

Ore 00.23 Bluvertigo. Un brano che è “Semplicemente” una coltellata per chi amava i Bluvertigo veri, anni ’90.

Ore 00.25 Morgan pare il cugino (svociato) di Lapo. Tipo il negativo

Ore 00.28 La sensazione è quella di essere nati qui, su questo divano. Di non guardare altro da sempre

Ore 00.30 La penultima, si intravede la luce. Dolcenera. Ma sarebbero andate bene anche Gerardina Trovato o Nilla Pizzi. Però brava

Ore 00.31 Vince lei. O Arisa. Ma lei è la più mejo, come dicono a Vetriolo

Ore 00.37 Ancora macedonia, intesa come frutta: Clementino (na-na-na-na-na). E che dio lo benedica. O quantomeno lo faccia l’uomo del monte. Canzone terrificante, ma la lista è finita

Ore 00.42 Gira voce che gli eliminati li dicono all’una passata. E ora che si fa? Tiriamo fuori il Monopoli? Le carte? La corda e il sapone?

Ore 00.43 Si ripercorre il dramma dei 20. Uno per uno. Ripassino. E pure se alzi Patty Pravo non si sente. Forse il Mivar non la supporta

Ore 00.47 Alessandro Gassman. Semplicemente (per citare Morgan), perché? Il siparietto dura tanto. Altra pipì, stop al televoto

Frank Di Cioccio, presidente del plotone, della giuria

Frank Di Cioccio, presidente del plotone, della giuria

Ore 00.54 Si tira a campare (a Campari sarebbe stato meglio). Ci manca solo la porchetta

Ore 01.03 Altro deejay “Lost qualchecosa”. Ma che siamo al Pineta? Ma che è una tortura?

Ore 01.13 Classifica generale. Attesa come il messia. Contro ogni previsione (compresa la nostra) Alessio Bernabei è in finale

Ore 01.16 I Dear Jack invece finiscono tra color che son sospesi. Insieme a Neffa, Bluvertigo, Zero assoluto e Irene Fornaciari. Solo uno di loro si salverà. E lo sapremo solo stasera. Cribbio

Ore 01.19 Si va a nanna. Consapevoli che pure la nottata che viene non sarà delle migliori. Olè

 

 

 

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da