03022023Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, teatro e altro ancora...

CRONACA

Da latino e greco a matematica e astrofisica: al Cardarelli si può

cardarelli tarquiniaChi lo ha detto che il liceo classico è solo latino e greco? Niente di più falso, almeno guardando ai risultati raggiunti dagli ex studenti del liceo classico Cardarelli di Tarquinia. Una buona parte di loro, infatti, dopo il diploma ha intrapreso carriere universitarie scientifiche.  E’ il caso, ad esempio, di Chiara Cappello, uscita 3 anni fa dal Liceo e classificata tra i primi cinque studenti nella selezione per la facoltà di Matematica, laureatasi in corso in matematica con il massimo dei voti, e attualmente iscritta alla laurea magistrale. “La traduzione dal latino e dal greco all’italiano – spiega Chiara – mi è servita come palestra di metodo, perché quando traduci ti vengono date delle regole “di base” ma poi tocca a te riuscire a metterle insieme per ottenere qualcosa, dato che una stessa parola può avere più significati. E questo è un po’ quello che si fa con la matematica: vengono stabilite delle basi e poi il vero lavoro consiste nel trarne i significati e ottenerne qualcosa di nuovo. Penso che questo non valga solo per la matematica (per quanto ne so) ma anche per molte altre discipline scientifiche. Si tratta di una sorta di inventiva logica”. Anche Angelica Biddiri, diplomata due anni fa, sta attualmente frequentando il secondo anno di Ingegneria Informatica: “Qualcuno potrebbe pensare che iscriversi a Ingegneria Informatica dopo aver fatto il liceo classico potrebbe essere una scelta azzardata – racconta Angelica – ma a volte dimentichiamo che la matematica è un linguaggio, e come tale va capito e interpretato. Al liceo classico mi è stato insegnato a imparare, a capire qualsiasi cosa io stessi trattando a prescindere dall’argomento. Una cosa che ho notato sin da subito appena mi sono iscritta all’università è stata la facilità nell’apprendere e memorizzare nozioni teoriche (anche complesse) più velocemente dei colleghi provenienti da altri tipi di scuole. Tutte quelle ore spese a ragionare su una traduzione dal greco o dal latino all’italiano mi hanno allenato a domandarmi sempre il perché di certe nozioni, permettendomi di svolgere gli esercizi con spirito critico e non solo meccanicamente. Rifarei mille volte la scelta del liceo classico”. E poi il caso di Giorgio Contestabile, iscritto al 1° anno di Astrofisica: “Aver studiato al liceo classico – spiega Giorgio – è stata senza dubbio l’esperienza più significativa della mia vita intellettuale. Durante questa emozionante avventura ho avuto il privilegio di conoscere i grandi del passato, coloro che hanno eretto i pilastri del sapere sui cui tutta la nostra cultura è stata edificata. Un grandissimo ringraziamento va ai miei professori, che sono stati abilissimi nel rivestire sia il ruolo di guide che quello di preziosi compagni di viaggio”. “E’ una grande soddisfazione per noi – racconta la dirigente Laura Piroli – vedere come i nostri studenti intraprendano con successo le più varie carriere universitarie. Questo è sinonimo di qualità del nostro liceo, serietà e professionalità del corpo docenti che prepara in maniera valida gli studenti”.

Canone, a Viterbo sportello informativo della RaiCanone-RAI

Chiunque abbia dei quesiti da porre riguardo al canone Rai (sia privato che speciale), potrà rivolgersi allo sportello informativo della Rai che sarà operativo a Viterbo, presso la sede della CNA, in via I Maggio 3, il quarto venerdì di ogni mese, agosto escluso, dalle ore 9,30 alle 13. Il servizio sarà a disposizione degli utenti a partire dal 26 febbraio. Per informazioni sul canone, è comunque possibile contattare il numero verde 800.93.83.62.

EVENTI

San Valentino nella Viterbo Sotterranea

ViterboSotterranea 5Oggi, Tesori d’Etruria propone speciali visite guidate nella Viterbo Sotterranea dedicate a tutte le coppie di innamorati che potranno così trascorrere in modo diverso ed originale la festa più romantica dell’anno. La visita condurrà gli ospiti attraverso il fantastico percorso sotterraneo che si estende sotto il centro storico della città ed ora visitabile per un tratto che si snoda sotto Piazza della Morte, a due passi dal quartiere medievale di San Pellegrino. Le guide di Tesori d’Etruria accompagneranno le coppie di innamorati in un viaggio nella storia lungo oltre 2500 anni, dalle antiche origini etrusche fino ai nostri giorni, passando per il medioevo e la seconda guerra mondiale. Per l’occasione per tutte le coppie, oltre all’ingresso con biglietto ridotto (solo euro 3,50 a persona) ci sarà anche un grazioso omaggio di Tesori  d’Etruria dedicato agli innamorati. Un’altra sorpresa per il giorno di San Valentino: al termine della visita guidata nella Viterbo Sotterranea, verranno offerte alle coppie dolci degustazioni gratuite di prodotti tipici della Tuscia. Va ricordato che le gallerie sono comodamente percorribili. Per ulteriori informazioni o prenotazioni: Tesori d’Etruria, piazza della Morte 1, Viterbo 338.8618856 – 0761.220851 welcome@tesoridietruria.it www.tesoridietruria.it

“I fotografi del Carnevale”, prosegue l’iniziativa di Ronciglione

carnevale ronciglione 1 Prosegue l’iniziativa “I fotografi del Carnevale”, finalizzata a promuovere gli scatti più belli di questa edizione 2016 del Carnevale ronciglionese. L’agenzia di comunicazione “Agenzia Stampa Viterbo”, con il sostegno del sindaco Alessandro Giovagnoli e la collaborazione del Comune di Ronciglione, sta pubblicando in questi giorni sul proprio profilo Facebook una selezione delle opere più belle dei fotografi del Carnevale.L’obiettivo è quello di raccogliere monografie di chi il Carnevale di Ronciglione lo vive da sempre. L’invito a partecipare è stato già inoltrato al gruppo di fotografi amatoriali del paese, presenti con le loro fotocamere ad ogni evento di rilievo, ma l’iniziativa è rivolta ad ogni appassionato di fotografia. Già presenti sulla pagina social di Agenzia Stampa sono i fotografi Domenico Mascagna, Augusto Faiazzo, Alberto Santucci e Fernando Nobili, con gli scatti più rappresentativi delle diverse giornate della manifestazione. Ai partecipanti sarà data la possibilità di esporre le proprie foto del Carnevale in una mostra appositamente dedicata, realizzata in collaborazione con il Comune di Ronciglione. La prossima settimana verranno comunicati date, luoghi e modalità della mostra fotografica. Il termine ultimo per l’invio delle foto agli indirizzi sotto riportati è stato prorogato al 20/02/2016. E’ possibile consultare tutto il regolamento sulla pagina Facebook di Agenzia Stampa Viterbo. Per info e partecipazioni scrivere a: agenziastampa.vt@gmail.com o ufficiostampa.ronciglione@gmail.com

 Corso base di escursionismo a Barbarano Romano
escursionismoParte a Barbarano Romano un corso di base di escursionismo, tenuto secondo le linee guida e i programmi dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche, che rappresenta, forma e aggiorna chi per professione accompagna in natura i propri clienti, illustrando loro le caratteristiche ambientali e culturali dell’area visitata. Il corso si concluderà con l’esame di brevetto di  1° livello, diploma che certifica il livello di preparazione escursionistica di base, titolo valido per l’ammissione ai Corsi Nazionali per aspiranti Guide Ambientali Escursionistiche organizzati in tutta Italia dall’AIGAE.  Gli obiettivi del corso sono raggiungibili da tutti, ma non banali: le 8 lezioni teoriche di due ore ciascuna e le 3 lezioni pratiche di mezza giornata (4 compreso l’esame) consentiranno di programmare e realizzare escursioni in primavera, estate e autunno, in ambiente temperato, su terreno sufficientemente infrastrutturato per l’escursionismo, in zone di cui sia reperibile una cartografia di precisione accettabile; il tutto senza mai correre rischi inutili e sapendo come ci si deve vestire, come scegliere l’attrezzatura, cosa mangiare, come allenarsi, e come comportarsi se qualcosa dovesse andare storto. Per partecipare al corso è prevista una quota di iscrizione. La quota comprende anche il materiale didattico del corso. La partecipazione è riservata a persone in condizioni di salute tali da poter affrontare semplici escursioni. Nell’ottica della qualità dell’insegnamento e dell’esperienza didattica, il corso partirà al raggiungimento di un numero minimo di 8 iscritti, mentre il numero massimo di iscritti previsto è di 15. Le lezioni teoriche del corso si terranno presso la sede della Parco Regionale Marturanum in Barbarano Romano, il venerdì pomeriggio, dalle 17 alle 19, sotto la guida di  Riccardo Schiavo. Per informazioni:  riccardoschiavo@libero.it – cell.335 8228559
TEATRO

A Tuscania ”Mi hanno rimasto solo… 10 anni dopo”michele la ginestra

”Uno spettacolo che nasce dalla voglia di dar vita alle diverse sfaccettature dell’essere artista: dal comico, al grottesco, dal brillante al drammatico. Una sorta di concentrato del mestiere di attore” . E’ così che Michele La Ginestra definisce ”Mi hanno rimasto solo… 10 anni dopo”, in scena oggi alle 17.30 al teatro Rivellino di Tuscania, nell’ambito della stagione curata da Ar Spettacoli di Alessandro Rossi, con la partnership di Carramusa Group e Mente Comica, e il patrocinio del Comune di Tuscania. ”L’idea di un simile contenitore mi è venuta quando ho avuto modo di assistere ad ”A me gli occhi plese” di Gigi Proietti, rimanendone letteralmente folgorato – prosegue La Ginestra – da quel momento ho deciso che anch’io avrei realizzato uno show in cui i momenti di allegria si alternassero a quelli di meditazione perché è fondamentale, per un attore, riuscire a suscitare nel pubblico una varietà multiforme di emozioni, regalando momenti di spensieratezza ma, perché no, anche attimi di riflessione”. Ecco quindi che ”Mi hanno rimasto solo” riesce a scatenare, come ormai l’attore romano ha abituato il suo pubblico, un mix di risate, commozione e umorismo, in una rappresentazione dai contorni sfumati che ha saputo conquistare le platee, registrando ovunque il tutto esaurito. Nello spettacolo, da lui scritto e interpretato, Michele la Ginestra porta in scena un suo sogno, quello di poter interpretare ogni sera un personaggio diverso. Così, da un omaggio ad Ettore Petrolini dei primi del ‘900, parte la ”cavalcata” teatrale fatta di pezzi inediti e filastrocche, un one man show in grado di ammaliare, divertire e far pensare il pubblico in sala. Per info su biglietti e abbonamenti Ticketitalia.com, oppure Underground a Viterbo. Al botteghino del teatro il martedì, giovedì, sabato h.10-13; il mercoledì, il venerdì, sabato h.16-19 e tre ore prima di ogni spettacolo. Infoline 800912908 Tel.: 3939041725 – 335474640. www.arspettacoli.com Fb: https://www.facebook.com/arspettacoli

La Roma che non c’è più al Palarte di Fabrica

fabrica di roma x 14La Roma che non c’è più attraverso i video, le coreografie e le testimonianze di coloro che hanno contribuito alla sua grandezza. Da Califano a Gabriella Ferri, da Alberto Sordi ad Anna Magnani, oggi alle 17, 30 andranno in scena, al PalArte di Fabrica di Roma, la magia e le atmosfere di un tempo che fu e che ha consegnato al mito la Città Eterna. Con “Un popolo de artisti e de poeti…Roma”, torna a calcare il palcoscenico del teatro fabrichese “La Compagnia Dei Sogni”, guidata dal coreografo e direttore artistico de “La Fabbrica del Teatro”, Gilberto Nati che tiene in maniera particolare a questo spettacolo, dedicato alla sua infanzia e al ricordo della mamma. Dopo aver incantato le platee con i grandi successi del musical dedicato a Lucio Battisti, del Re Leone e di Peter Pan, gli eccezionali artisti regaleranno sicuramente nuove ed imperdibili emozioni. L’occasione per riscoprire la grandezza di Roma sparita è domenica 14 febbraio, con l’ultimo appuntamento della seconda parte della rassegna che proseguirà poi con la sessione dedicata al teatro.  I biglietti per lo spettacolo, al costo di 5 euro, potranno essere acquistati il giorno stesso direttamente presso il botteghino del teatro. Per info: http://www.comune.fabricadiroma.vt.it/ , tel. 0761-569001

“Il gatto e gli stivali” a Montalto di Castroil_gatto_e_gli_stivali

Si torna di nuovo a teatro con mamma e papà in uno spettacolo divertente in particolare per i piccoli spettatori. “Il gatto e gli stivali”, di Lucia Zotti, va in scena oggi, alle 18, al teatro Lea Padovani di Montalto di Castro. Una storia che pone l’attenzione su una qualità del “sentire” umano che tende ad essere soffocata, se non annullata: quella dell’istinto primordiale, quell’istinto che, quasi magicamente, conduce a discernere la giusta strada nella giungla del vivere; a riconoscere fra gli incontri quelli positivi; ad aver il coraggio di affrontare gravi pericoli per realizzare un sogno; a credere che i sogni possono essere realizzati, se li si nutre di significato concreto. Un giovane, alle prese con l’assunzione di responsabilità della propria vita, viene guidato e condotto al successo da un gatto molto particolare. Il padre muore e lascia in eredità i suoi pochi e apparentemente poveri averi ai tre figli. Al più giovane tocca il gatto di famiglia e il ragazzo se ne lamenta considerandolo inutile ma il felino, aiutato da un paio di stivali magici che gli consentono di spostarsi velocemente, conduce il suo padrone al successo e alla felicità. Condito di una verve tutta originale, ironico e divertente, ma al contempo pregno di quei messaggi propri della fiaba, “Il gatto e gli stivali” in versione Lucia Zotti attinge alla storia popolare, riletta e personalizzata grazie alle scelte registiche, all’interpretazione dei tre attori e alle musiche originali. Con Monica Contini, Deianira Dragone e Nicola Masciullo. Disegno luci: Vincent Longuemare, scene: Nico Masciullo, Vincent Longuemare, musiche: Nico Masciullo, maschere oggetti di scena e decorazioni: Massimiliano Massari, costumi: Monica Contini, regia: Lucia Zotti. Info: Teatro Lea Padovani 0766/870115 www.teatroleapadovani.it

ECONOMIA

Unopiù, Maurizio Motta nuovo amministratore delegato

Maurizio Motta_AD_Unopiu¦Ç_CSR9099Maurizio Motta (nella foto), 58 anni, milanese è dai primi di febbraio 2016 il nuovo amministratore delegato di Unopiù, la storica azienda della Tuscia, nota a livello mondiale per l’arredamento da esterni, e non solo, di alta gamma.  Laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano e specializzato all’Insead di Fontainebleau, ha iniziato la sua carriera in Apple per poi passare in IBM nel marketing. E’ stato poi per vent’anni in Mediamarket, Amministratore Delegato di Mediaworld e negli ultimi due anni ha rivestito il ruolo di AD e Direttore Generale nel gruppo Grancasa.  “Sono molto felice di questa nuova avventura in Unopiù” afferma Motta, “è l’azienda di riferimento per l’arredo d’alta gamma da esterno che ho sempre ammirato da consumatore. Il suo percepito è altissimo, il marchio è molto forte, solido, e sono certo che abbiamo un potenziale di sviluppo incredibile. Sarà un lavoro affascinante: essere chiamato alla guida di uno dei grandi brand italiani del design e dell’arredamento famosi nel mondo è per me motivo di entusiasmo ed orgoglio”. Unopiù Spa è controllata da Splendor Investment Ltd.

SPORT

Al Vi. Va. Calcio la multa la pagano tutti. Anche i sindaci

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

Il Vi.Va. calcio non ci sta, la multa per frasi razziste indirizzate all’arbitro Sebastian Petrov nel corso della partita di campionato del 31 gennaio appare eccessiva (800 euro), pur ammettendo lo scivolone vissuto da qualche tifoso troppo “caldo”. Per questo il club ha chiesto solidarietà ai propri sostenitori: oggi, match contro l’Atletico Ladispoli, ogni spettatore che si assieperà sugli spalti pagherà un obolo di cinque euro, al fine di ammortizzare la spesa. A tal proposito, sono intervenuti i sindaci di Vignanello e Vallerano, ovvero i paesi rappresentati dal Vi.Va. calcio. “Il rispetto dell’altro, fa parte della mia filosofia di vita”. Parola di Vincenzo Grasselli, sindaco di Vignanello, pronto a ribadire le sue affermazioni in maniera schietta: “Penso che è da questo principio che si debba iniziare un momento di confronto e di riflessione, che deve necessariamente investire anche gli sportivi”. “Il Vi.Va. calcio – prosegue il primo cittadino vignanellese – è da sempre impegnato in prima linea a testimoniare i veri valori dello sport: iniziative di solidarietà, l’attenzione al mondo giovanile e all’educazione, il rispetto dell’avversario, hanno sempre contraddistinto questa “giovane” società, di cui il territorio ne va fiero. L’episodio del 31 gennaio è da considerare solo come una spiacevole e condannabile azione di pochi che non intaccherà lo spirito di tanti. Partecipo, come sindaco (e quindi come rappresentante dell’intera comunità), all’iniziativa ‘la multa la pagano tutti’, certo che l’apporto dei vignanellesi non si farà attendere. Sono convinto che una bella presenza di sostenitori nella partita di domani farà certamente riflettere chi si è reso colpevole di un episodio triste, volgare e non degno della comunità che ognuno di noi, nel suo piccolo, rappresenta”. “Dispiace davvero che ancora oggi succedano episodi così spiacevoli e mortificanti sui campi di calcio – dichiara invece Maurizio Gregori, sindaco di Vallerano, visibilmente amareggiato da quanto accaduto -. Sono stupidi e inutili episodi di intolleranza razziale che se vengono perpetrati nei grandi stadi, davanti a trenta, quarantamila persone, si perdono nella vastità dei luoghi, ma che quando vengono stupidamente “proposti” in campi di provincia, dove ci si conosce tutti, svelano una eco senza eguali. Questa è una comunità dove ci si conosce davvero tutti e la visibilità di una frase o di un gesto malsani si rispecchia sulla comunità stessa». «Il Comune di Vallerano – conclude – affianca dunque l’iniziativa ‘la multa la pagano tutti’ per dare un segnale serio e diretto verso episodi simili che, mi auguro, non saranno più replicati”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da